dalla Home

Attualità

pubblicato il 26 maggio 2011

Moratti e Pisapia su Ecopass e parcheggi

Abbiamo messo a confronto i due programmi secondo l'interesse degli automobilisti

Moratti e Pisapia su Ecopass e parcheggi

Letizia Moratti promette strisce blu ed Ecopass gratis per tutti e Giuliano Pisapia parcheggi di scambio e potenziamento dei mezzi pubblici. E' scontro a Milano per la poltrona di Sindaco, che i due candidati si contendono anche a colpi di mobilità urbana. Tanti sono gli aspetti dei due programmi che riguardano da vicino gli automobilisti. Per questo abbiamo voluto metterli a confronto in vista del ballottaggio di Domenica 29 maggio e lunedì 30 maggio.

IL PROGRAMMA DI LETIZIA MORATTI VISTO DAGLI AUTOMOBILISTI
La promessa di togliere l'Ecopass ai milanesi Letizia Moratti la aveva annunciata qualche giorno fa, dopo che il voto del 15 e 16 maggio aveva decretato la necessità di un ballottaggio tra la candidata di centrodestra e lo sfidante di centrosinistra Pisapia (infatti nel programma ufficiale c'è ancora scritto a pagina 15 "prosecuzione delle misure strutturali per eliminare il traffico inquinante e rafforzamento delle misure di disincentivazione del traffico 'normale' - Ecopass). Un'informativa poi aggiunto da poco che il parcheggio sulle strisce blu sarà gratuito per tutti i residenti, nel proprio ambito di sosta, all'interno della cerchia filo­viaria e della cerchia dei Ba­stioni. Allo studio anche misure per favorire coloro che hanno attività commerciali all'inter­no delle aree a sosta regola­mentata: "Saranno introdotti ti­toli agevolati per la sosta sulle strisce blu, come per esempio abbonamenti annuali a tariffe scontate - si legge in una informativa - . Titoli agevolati an­che per le imprese artigiane, installatori e manutentori che prestano servizio negli ambiti interessati da sosta regola­mentata. Infine sarà studiata l'estensione del sistema delle aree di carico e scarico". Si legge poi nel programma di Letizia Moratti che sarà introdotta una tariffa di sosta agevolata per chi va in un ospedale cittadino; che sarà potenziato il servizio di "Bus by night" per accompagnare a casa in sicurezza i giovani che nel fine settimana frequentano i locali notturni (mentre sui mezzi pubblici si prevede l'aumento della sicurezza con pattuglie di vigili in borghese e in divisa e con la presenza delle forze dell'ordine, d'intesa con la Prefettura) ed, oltre a sviluppare ulteriormente il trasporto pubblico, verrà incrementata la mobilità ciclabile, potenziati i servizi di car sharing e car pooling e installate nuove colonnine di ricarica per l'auto elettrica. Per migliorare infine le condizioni delle strade cittadine verranno riasfaltare 1.000 strade della città all'anno, con l'obiettivo, nei prossimi 5 anni, di intervenire su tutte le 4.000 strade cittadine. Previsto anche l'aumento dei controlli sulle strade da parte della polizia municipale.

IL PROGRAMMA DI GIULIANO PISAPIA VISTO DAGLI AUTOMOBILISTI
La scelta dell'ultimo minuto di Letizia Moratti di togliere, in caso venga riconfermata a Sindaco di Milano, l'Ecopass - che lei stessa aveva introdotto - è, secondo Giuliano Pisapia, una mossa che "sacrifica la salute dei cittadini". Il candidato di centrosinistra ritiene che la mobilità sostenibile sia una "condizione indispensabile per una migliore qualità di vita: meno traffico significa aria pulita, meno rumore, spazi pubblici restituiti ai pedoni, sicurezza nelle strade", come si legge nel programma. Secondo Pisapia quindi occorre scoraggiare l'uso dell'auto privata in città attraverso un mix di interventi: "pedaggio di congestione, isole ecologiche, regolamentazione della sosta e suo rispetto, integrazione tra parcheggi e car sharing, eco-logistica merci, rete diffusa della ciclabilità". Per questo Pisapia promette che potenzierà il trasporto pubblico potenziando i parcheggi di scambio, dove gli automobilisti potranno lasciare la macchina in favore di bus o metro. Per gli anziani si pensa a una convenzione con le associazioni dei taxisti per un carnet di buoni a tariffe scontate e per i giovani universitari a tariffe convenzionate per il trasporto pubblico locale. Sul fronte sicurezza stradale nel programma di Giuliano Pisapia si legge: "Vanno ridefiniti i compiti della Polizia Locale, sgravandola da tutti i compiti di pubblica sicurezza che le sono stati attribuiti in questi ultimi anni, restituendole risorse per l'attuazione delle sue funzioni tradizionali (gestione di traffico e viabilità, polizia annonaria) e rafforzando ed innovando figure-chiave per aumentare la vivibilità urbana come quella del 'Vigile di quartiere' e di altre figure di prossimità".

Per leggere i programmi completi dei due candidati clicca qui:
->Letizia Moratti
->Giuliano Pisapia

Autore:

Tag: Attualità , VIP , inquinamento , milano


Top