dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 24 maggio 2011

Ancora troppi bambini sono a rischio in auto

Tre adulti su quattro non sanno metterli in sicurezza

Ancora troppi bambini sono a rischio in auto

Gli automobilisti italiani continuano a non sapere come si trasportano i bambini in auto. Ben tre su quattro (74%) non conoscono quale sia il posto più sicuro dove posizionare il seggiolino. Solo il 26% è consapevole che dovrebbe essere collocato sul sedile posteriore centrale, poiché è la zona più protetta sia in caso di urto frontale che laterale. Un italiano su dieci è addirittura convinto che non esista una legge apposita, ma che dipenda dalla corporatura del bimbo. Come emerge da una ricerca condotta dall'istituto Nextplora per l'Osservatorio sui Servizi di LINEAR Assicurazioni, la compagnia on line del gruppo Unipol, c'è ancora molta ignoranza e confusione con il vecchio codice della strada.

SI CHIEDE, MA POCO CI SI IMPEGNA
C'è poi un altro aspetto interessante che è emerso dallo studio: alla generale disattenzione sui temi della sicurezza a bordo, si contrappone una forte richiesta di servizi "a misura di bambino" lungo le autostrade italiane. In particolare si sente l'esigenza di trovare servizi igienici adeguati (in particolare il 45% delle donne intervistate), aree giochi (24%) e menù appositamente pensati per i più piccoli (16%). In pratica, si esige giustamente più attenzione da parte del contesto pubblico e privato, ma ci si impegna poco in prima persona. Le regole si conoscono poco e in molti casi non si rispettano. L'unico conforto sembra essere legato al buon uso della cintura di sicurezza e alla caduta in disuso della pessima abitudine di prendere il bambino in braccio per non farlo piangere, comportamento molto pericoloso. Oggi il 26% del campione si affida alle tecnologie (DVD o videogioco) per distrarre il bimbo durante il viaggio e il 46% invece ama inventare dei giochi, raccontare una storia o mettere un cd con le canzoni preferite dai piccoli.

LE REGOLE
E' importante quindi ricordare quali sono le regole di viaggio. Per essere trasportato in auto, il bambino, dalla nascita fino al raggiungimento dei 36 Kg di peso, ha bisogno dei dispositivi di ritenuta. Fino ai 9 Kg i bambini devono essere trasportati in senso contrario alla marcia e sul sedile posteriore, dopo i 10 Kg il seggiolino può essere sistemato secondo il senso di marcia. Compiuti i tre anni soltanto i bambini alti più di 1,50 m possono occupare il sedile anteriore, gli altri devono viaggiare legati agli appositi seggiolini. Se si decidesse di non utilizzare un sistema di ritenuta è d'obbligo che ci sia almeno un passeggero di età non inferiore a 16 anni accanto. Se la macchina è provvista di airbag frontale questo va disattivato prima di collocare sul sedile anteriore il seggiolino di sicurezza. Tuttavia il posto più adatto per il seggiolino è quello al centro del sedile posteriore, per evitare eventuali urti laterali. Lo schienale del seggiolino deve essere sempre ben appoggiato al sedile della macchina e le cinture presenti sul dispositivo devono essere allacciate anche per brevi tragitti.

Autore:

Tag: Attualità , incidenti , sicurezza stradale


Top