dalla Home

Mercato

pubblicato il 23 maggio 2011

Volkswagen sarà "auto del popolo” anche in Cina

Wolfsburg cerca tramite Internet un'idea per andare incontro ai gusti dei clienti

Volkswagen  sarà "auto del popolo” anche in Cina
Galleria fotografica - Volkswagen - "People’s Car Project"Galleria fotografica - Volkswagen - "People’s Car Project"
  • Volkswagen - \
  • Volkswagen - \
  • Volkswagen - \
  • Volkswagen - \
  • Volkswagen - \
  • Volkswagen - \

La Volkswagen vuole costruire "l'auto del popolo" per la Cina. Il costruttore di Wolfsburg ha infatti annunciato il cosiddetto "People's Car Project", un programma che prevede la raccolta dati, opinioni e gusti per un anno attraverso il sito www.zaoche.cn alla conclusione del quale saranno tirate le somme per formulare le linee guida del progetto che porterà a sviluppare un'auto adatta a tutti. Luca De Meo, direttore marketing del gruppo Volkswagen e del marchio Volkswagen, definisce il programma "una piattaforma di dialogo", un modo diverso di pensare i prodotti che debutta in Cina, perché si tratta del mercato più grande del mondo e anche il più importante per il costruttore tedesco, ma che potrebbe essere applicato anche ad altri contesti.

Al momento, sono ben 450 milioni i cinesi che hanno accesso ad Internet e che rappresentano un potenziale bacino di idee dalle dimensioni immense. A distinguere il progetto non è però solo la quantità, ma la qualità: partire dal rapporto diretto con il potenziale cliente per sviluppare da zero un prodotto rappresenta sicuramente una novità. In passato alcune case hanno compiuto attraverso la rete indagini simili anche se in scala nettamente inferiore, come quella indetta da General Motors nel 2007 in occasione del Salone di New York per decidere la veste della propria piccola tra tre proposte. Ne venne fuori la Beat che prevalse sulla Trax e sulla Groove diventando poi la Chevrolet Spark. In quell'occasione votarono 1,9 milioni di persone nell'arco di un mese. Cosa potranno fare 450 milioni in un anno?

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , Volkswagen , cina


Top