dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 18 maggio 2011

Aston Martin Cygnet, anche elettrica dal 2013

Gaydon prenderà in prestito da Toyota la versione a batteria della iQ

Aston Martin Cygnet, anche elettrica dal 2013
Galleria fotografica - Aston Martin Cygnet, il configuratoreGalleria fotografica - Aston Martin Cygnet, il configuratore
  • Aston Martin Cygnet, il configuratore - anteprima 1
  • Aston Martin Cygnet, il configuratore - anteprima 2
  • Aston Martin Cygnet, il configuratore - anteprima 3
  • Aston Martin Cygnet, il configuratore - anteprima 4
  • Aston Martin Cygnet, il configuratore - anteprima 5
  • Aston Martin Cygnet, il configuratore - anteprima 6

L'Aston Martin lancerà la Cygnet elettrica nel 2013. Ne è sicuro il mensile britannico Car il quale anticipa i contenuti di un'intervista con il CEO della casa di Gaydon, il tedesco Ulrich Bez, nella quale si afferma che il costruttore inglese ha intenzione di mettere sotto le proprie insegne anche la versione a batteria della Toyota iQ attesa per il 2012.

ELETTRICITA' SOLO PER LA PICCOLA
Nell'intervista Bez chiarisce la strategia di Aston Martin per i prossimi anni in tema di riduzione di consumi ed emissioni, dicendosi alquanto scettico su applicazioni ibride e tantomeno elettriche per le sportive del marchio. Vede invece con favore un ulteriore sviluppo del progetto Cygnet, nato per dare ai possessori di Aston Martin da 200mila e passa euro un mezzo piccolo, comodo e personalizzabile come una qualsiasi Aston Martin. In pratica, una specie di tender per una clientela avvezza a viaggiare sulla propria barca oltre che sulla propria auto. La Cygnet elettrica offrirebbe vantaggi pratici come l'accesso incondizionato nei centri urbani e andrebbe anche incontro alla voglia di ecologia che sempre più sta permeando il mondo del lusso. Si tratta dunque di un'occasione in più per fare immagine proponendo un prodotto assolutamente unico.

4 POSTI
Dall'altra parte, a Toyota fa gioco fare volume con la base della iQ elettrica che, così come in altri casi analoghi, partirà con volumi risicati e l'impossibilità di fare guadagni di fronte ai costi enormi derivante dallo sviluppo di componenti specifiche e soprattutto della batteria agli ioni di litio da 11 kWh. Quest'ultima assicura un'autonomia di 105 km, si ricarica in 4 ore dalla presa domestica e dalle colonnine di ricarica rapida in 15 minuti all'80%. Va detto che Toyota è riuscita sorprendentemente a mantenere l'abitacolo 4 posti anche sulla versione elettrica dell'iQ alloggiando la batteria nella parte bassa della vettura al posto del serbatoio. Questo consentirà alla Cygnet elettrica di poter essere allestita in tutto e per tutto come quella equipaggiata del 4 cilindri 1,3 litri a benzina da 99 CV. Ricordiamo che la iQ elettrica ha un motore da 47 kW, raggiunge i 125 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in 14 secondi.

Galleria fotografica - Aston Martin CygnetGalleria fotografica - Aston Martin Cygnet
  • Aston Martin Cygnet	   - anteprima 1
  • Aston Martin Cygnet	   - anteprima 2
  • Aston Martin Cygnet	   - anteprima 3
  • Aston Martin Cygnet	   - anteprima 4
  • Aston Martin Cygnet - anteprima 5
  • Aston Martin Cygnet - anteprima 6
Galleria fotografica - Le personalizzazioni della Aston Martin CygnetGalleria fotografica - Le personalizzazioni della Aston Martin Cygnet
  • Le personalizzazioni della Aston Martin Cygnet - anteprima 1
  • Le personalizzazioni della Aston Martin Cygnet - anteprima 2
  • Le personalizzazioni della Aston Martin Cygnet - anteprima 3
  • Le personalizzazioni della Aston Martin Cygnet - anteprima 4
  • Le personalizzazioni della Aston Martin Cygnet - anteprima 5
  • Le personalizzazioni della Aston Martin Cygnet - anteprima 6

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Anticipazioni , Aston Martin , auto giapponesi , auto elettrica


Top