dalla Home

Mercato

pubblicato il 16 maggio 2011

General Motors investe negli USA

2 mld di dollari per costruire anche il nuovo cambio a 8 rapporti e la Corvette C7

General Motors investe negli USA

General Motors ha annunciato l'investimento di circa 2 miliardi di dollari per aggiornare e potenziare 17 propri stabilimenti negli Stati Uniti sparsi in 8 diversi stati. "Facciamo questo perché siamo sicuri che la domanda per i nostri veicoli e l'economia cresceranno" ha commentato il CEO, Dan Akerson, intervenuto presso l'impianto di Toledo, nello stato dell'Ohio e attivo da ben 54 anni, dove saranno concentrati 204 milioni di dollari per prepararlo ad assemblare il prossimo cambio automatico a 8 rapporti che la casa di Detroit intende adottare per i propri modelli futuri. Akerson non ha detto quale sarà il primo, ma è probabile che si inizi da una Cadillac e tutti gli indizi portano alla nuova berlina compatta ATS seguita dall'ammiraglia XTS. GM continuerà dunque a costruire in casa i propri cambi automatici, almeno per i modelli costruiti negli USA, senza affidarsi a partner esterni come Ford e, più recentemente Chrysler, fanno.

AUMENTA L'OCCUPAZIONE
GM ha inoltre annunciato per bocca del suo leader che il piano consentirà di preservare oltre 4mila posti di lavoro, 250 solo nell'impianto di Toledo, e si aggiunge agli altri 3,4 miliardi di dollari già investiti dal 2009 ad oggi e che hanno consentito il mantenimento di 9mila posti. Va detto che sotto la voce "mantenimento" o "preservare" si intende il reintegro a tempo indeterminato di risorse prima impiegate a ore o in regime di part-time. Il Center for Automotive Research ha comunque calcolato che il nuovo piano potrebbe creare un indotto di 28mila posti di lavoro dando un contributo di 2,9 miliardi di dollari al PIL statunitense. Tutto questo accade mentre le vendite di GM sono migliorate sul mercato domestico del 24,8% nei primi 4 mesi dell'anno e l'azienda è stata capace di generare profitti per il quinto trimestre consecutivo.

NEL TEMPIO DI CORVETTE
Un altro stabilimento coinvolto nel piano di potenziamento è quello di Bowling Green, nello stato del Kentucky, da 30 anni tempio della Corvette. Akerson ha confermato quanto annunciato già la settimana scorsa e cioè che la settima generazione della sportiva americana per eccellenza sarà ancora costruita a Bowling Green con un investimento di 131 milioni di dollari e l'impiego di altre 250 persone inoltre, dicendo che l'attuale modello continuerà ad avere ancora due model year, ha fatto capire che il nuovo non arriverà prima del 2013 e non v'è dubbio che anche lei avrà il nuovo cambio a 8 rapporti.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , produzione , lavoro


Top