dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 12 maggio 2011

Michelin in prima fila per la sicurezza fino al 2020

Firmata la Dichiarazione ONU. E a Berlino parte il Challenge Bibendum

Michelin in prima fila per la sicurezza fino al 2020

In occasione del lancio ufficiale in Italia del Decennio di iniziative 2011-2020, indetto dall'ONU per la sicurezza stradale e organizzato nel nostro Paese dall'ACI (Automibile Club Italia) - alla presenza del Ministro della Salute e del presidente Commissione Trasporti della Camera - Michelin ha aderito a questa Dichiarazione d'Impegno con la firma di Jean-Dominique Senard, Direttore Finanziario del "gommista" di Clermont-Ferrand. Ogni giorno muoiono infatti 3.500 persone sulle strade del mondo, per un totale di oltre 1,3 milioni di morti e 50 milioni di feriti. Le Nazioni Unite promuovono dunque un piano mondiale di interventi a lungo termine, per spingere i Governi nazionali ad adottare misure che riducano il numero di morti sulle strade. Senza questi provvedimenti, gli incidenti diventeranno la quinta causa di morte nel mondo entro il 2030 (oggi sono la nona).

L'adesione al Decennio per la Sicurezza Stradale anticipa il Michelin Challenge Bibendum, che si terrà il 18-22 maggio a Berlino come evento per la mobilità sostenibile e sicura. Saranno coinvolti rappresentanti delle istituzioni, dell'industria e del mondo accademico, riuniti per trovare soluzioni tecnologiche e politiche condivise per incrementare la sicurezza e diminuire l'impatto ambientale dei trasporti su strada. Organizzato ogni anno in un Paese diverso, il Challenge Bibendum coinvolge in media oltre 20.000 visitatori, con l'obiettivo di sensibilizzare il pubblico su queste tematiche, importanti dal punto di vista sociale ed economico.

Autore:

Tag: Curiosità , mobilità sostenibile , incidenti , sicurezza stradale , pneumatici , infrastrutture


Top