dalla Home

Home » Argomenti » Patente

pubblicato il 12 maggio 2011

A Roma la quarta edizione del "Safety Day"

Nella Capitale ANCMA, ANIA, EQUAL e AISCAM insegnano sicurezza

A Roma la quarta edizione del "Safety Day"

Fino al 13 maggio Roma sarà anche capitale della sicurezza stradale con la quarta edizione di "Safety Day: una giornata di educazione stradale", un progetto ideato da AISCAM - Associazione Italiana Sicurezza Circolazione Automezzi e Moto, e organizzato, per la prima volta, insieme alla Fondazione ANIA per la sicurezza stradale, Confindustria-ANCMA Gruppo Quadricicli ed EQUAL. L'evento capitolino, che si svolge presso il Piazzale dello Stadio Flaminio di Roma, prevede lezioni teoriche e pratiche su ciclomotori e "minicar" per circa 200 ragazzi di età compresa tra i 14 e i 17 anni che prendono parte, coordinati da istruttori professionisti ed esperti del settore, ad una tre giorni interamente dedicata all'apprendimento, teorico e pratico, delle nozioni alla base di una guida sicura e consapevole a bordo di ciclomotori e minicar. Il Safety Day è aperto naturalmente anche al pubblico, in particola modo per quei genitori che vogliono conoscere i veicoli che i giovani sono oggi autorizzati a guidare.

L'evento si svolge in contemporanea in contemporanea con l'entrata in vigore del nuovo "Piano globale per il Decennio di Azione per la Sicurezza Stradale 2011-2020" predisposto dall'Onu e all'indomani dell'entrata in vigore del Decreto Ministeriale del 23 Marzo 2011, che ha introdotto l'obbligo della prova pratica per ciclomotori e quadricicli leggeri, l'iniziativa punta a migliorare la capacità di guida degli adolescenti sulle due ruote e sulle minicar proprio per prepararli al meglio al nuovo esame pratico per il conseguimento del patentino per ciclomotori e minicar previsto dal nuovo codice della strada.

All'iniziativa partecipano anche i Responsabili del Laboratorio di Prevenzione "I giovani e gli incidenti", Facoltà di Psicologia 2 della "Sapienza" Università di Roma che coordinano gli incontri e dialoghi di gruppo in grado di promuovere la capacità di riflettere su talune aree fondamentali della propria vita (la famiglia, la scuola, il gruppo) e sulla relazione con il rischio correlato alla guida". Al lavoro degli psicologi, si affianca quello degli alcologi della "Sapienza" Università di Roma, che spiegheranno ai partecipanti tutti gli effetti devastanti dell'alcool e delle droghe.

Il progetto "Safety Day" nasce dalla consapevolezza che il problema degli incidenti stradali è un'emergenza nazionale. Per quel che riguarda gli utenti di motocicli e ciclomotori, nel 2009 sulle strade italiane hanno perso la vita 1.249 persone, pari al 29,4% rispetto al numero complessivo delle vittime sulle strade del nostro Paese. Per quanto riguarda le cosiddette "minicar", nello stesso anno, in Italia a fronte di un parco circolante di circa 80mila veicoli, 773 quadricicli leggeri sono stati coinvolti in incidenti stradali che hanno causato 10 morti e 667 feriti. Il mondo dell'industria motociclistica è rappresentato da Kymco che ha fornito 3 scooter utilizzati per le prove, mentre Confindustria-ANCMA Gruppo Quadricicli ha messo in pista 5 quadricicli leggeri per dimostrarne le caratteristiche di utilizzo.

Autore:

Tag: Eventi , codice della strada , incidenti , sicurezza stradale , neopatentati


Top