dalla Home

Eventi

pubblicato il 11 maggio 2011

Mille Miglia 2011, sulle strade d'Italia torna la "Freccia Rossa"

Le 375 veterane pronte per la gara dal 12 al 14 maggio

Mille Miglia 2011, sulle strade d'Italia torna la "Freccia Rossa"
Galleria fotografica - Per la Mille Miglia 2011 è record di iscrizioniGalleria fotografica - Per la Mille Miglia 2011 è record di iscrizioni
  • Per la Mille Miglia 2011 è record di iscrizioni - anteprima 1
  • Per la Mille Miglia 2011 è record di iscrizioni - anteprima 2
  • Per la Mille Miglia 2011 è record di iscrizioni - anteprima 3
  • Per la Mille Miglia 2011 è record di iscrizioni - anteprima 4
  • Per la Mille Miglia 2011 è record di iscrizioni - anteprima 5
  • Per la Mille Miglia 2011 è record di iscrizioni - anteprima 6

Per la 29esima volta dal 1977, anno in cui partì la prima edizione della rievocazione storica e a 84 anni dalla sua prima edizione, torna sulle strade d'Italia dal 12 al 14 maggio la Mille Miglia. La carovana della "Freccia Rossa" partirà alle ore 19:00 come di consueto da Viale Venezia a Brescia con la madrina Madalina Ghenea che darà ufficialmente il via alla gara, ma la festa inizierà già alle 8:30 del mattino a Piazza della Loggia, con il tradizionale rito della punzonatura delle vetture costruite tra il 1927 e il 1957 e selezionate tra oltre 1400 richieste di iscrizione pervenute all'organizzazione. Sul tradizionale percorso Brescia-Roma-Brescia, le storiche attraverseranno i caratteristici centri storici di circa 147 località, tra cui Modena dove le vetture sfileranno davanti alla casa natale di Enzo Ferrari oggi diventata Museo. Poi ci saranno Bologna, Spoleto, Siena, Firenze per arrivare venerdì sera a Roma, nella splendida cornice di Castel Sant'Angelo e ripartire domenica 14 maggio alla volta Brescia.

GLI EVENTI COLLATERALI
Anche in questa edizione, dopo il successo dello scorso anno, torna lo spettacolare Ferrari Tribute con 130 splendide Ferrari d'epoca e moderne che precederanno le auto in gara. Fra le novità di quest'anno anche la prima Asta della Mille Miglia, organizzata l'11 maggio con la casa d'aste tedesca Lankes, mella quale protagoniste assolute sono Lancia Lambda Sport settima serie del '27, una Jaguar XK 140 OTS del '55, una OM 665 Superba e una Fiat 514 Coppa delle Alpi, entrambe del 1930. Accanto alla ventina d'auto, che sommate portano la base d'asta a circa 4 milioni di euro, ci sono alcune perle rare come una Bugatti Type 57 del 1937, scoperta in un fienile tedesco, che secondo gli organizzatori rende il valore dell'asta inestimabile.

I MARCHI IN GARA
Fra le 375 vetture in gara ce ne sono molte che provengono dalle collezioni ufficiali delle Case automobilistiche. Presenza abituale, e spesso vittoriosa, per Alfa Romeo ci sono la 6C 1500 Super Sport, il modello più "anziano" del 1928, una 6C 1750 Gran Sport del 1930 e una 1900 Super Sprint del 1956. Audi schiera cinque modelli DKW degli anni '50, tra cui una rarissima DKW 3=6 Monza, Bentley è presente con una 4 ½ Supercharged del 1929 e Bugatti con una Tipo 35 del 1926. BMW festeggia i 75 anni della 328 con ben 12 esemplari, oltre ad una BMW 507: in testa a tutte una BMW 328 Touring Coupé, vincitrice assoluta delle Mille Miglia, ed ancora una volta la BMW 328 Kamm Coupé, presente fuori gara. Questa vettura, che si credeva scomparsa, ha celebrato l'anno scorso la sua prima apparizione alla "Mille Miglia". Anniversario anche per Jaguar, che prosegue le celebrazioni per il 50° anniversario della E-type partecipando all'edizione 2011 della Mille Miglia con vetture arrivate da tutto il mondo, tra cui XK120, C e D-type supportate ufficialmente da Jaguar Cars e dallo Jaguar Heritage Trust. Sono invece 35 le Porsche storiche iscritte alla Mille Miglia, otto modelli 550, mentre ben 27 sono le 356. Tra queste auto storiche, cinque (una 550 e quattro 356) provengono direttamente dal Museo Porsche di Zuffenhausen ed una dalla collezione di Porsche Italia: una 356 Speedster che sarà guidata dalle giornaliste Francesca Grimaldi e Laura Confalonieri. Mercedes-Benz festeggia invece il 50ennale dalla vittoria del 1931 di Rudi Caracciola, primo pilota non italiano a vincere la Mille Miglia. In gara ci saranno SS, SSK, e 300 SL. Volkswagen Classic, cui fanno capo tutte le attività del Marchio relative alle auto d'epoca, porterà in gara infine due Maggiolini identici a quelli che negli anni Cinquanta affrontarono la Mille Miglia. Tradizionale presenza anche per i Vigili del Fuoco con la Alfa Romeo 6C 2500 S che veniva impiegata dai Comandanti provinciali, in alcune Province, per raggiungere il più velocemente i luoghi dove era necessario il coordinamento delle operazioni di soccorso.

Autore:

Tag: Eventi


Top