dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 11 maggio 2011

Antares: la stazione di ricarica Pininfarina per l’auto elettrica

In mostra alla Mo TechEco di Roma con il prototipo Nido EV

Antares: la stazione di ricarica Pininfarina per l’auto elettrica
Galleria fotografica - Pininfarina Nido EV al QuirinaleGalleria fotografica - Pininfarina Nido EV al Quirinale
  • Pininfarina Nido EV al Quirinale - anteprima 1
  • Pininfarina Nido EV al Quirinale - anteprima 2
  • Pininfarina Nido EV al Quirinale - anteprima 3
  • Pininfarina Nido EV al Quirinale - anteprima 4
  • Pininfarina Nido EV al Quirinale - anteprima 5
  • Pininfarina Nido EV al Quirinale - anteprima 6

Pininfarina presenta "Antares", la pensilina fotovoltaica progettata per ricaricare i veicoli elettrici. La struttura è presente al IV Salone della Mobilità Sostenibile, il Mo TechEco di Roma (11-13 maggio). L'azienda Metalco ha realizzato l'esemplare in mostra presso la sede dell'Assessorato all'Ambiente, dove gli organizzatori di Roma Capitale hanno deciso di ospitare la pensilina e il prototipo di veicolo elettrico di Pininfarina, la Nido EV (il primo contatto con la strada della Nido era proprio avvenuto a Roma, lo scorso autunno). La struttura in acciaio e alluminio della pensilina è modulare e i 20 pannelli fotovoltaici che compongono la copertura possono sviluppare una potenza nominale di 4,6 kW.

La particolare forma architettonica scelta dai progettisti ricorda le fattezze di un albero, "tecnologico" nel caso specifico: grazie al totem di ricarica, infatti, la stazione è dimensionata per fornire energia a due automobili elettriche, che in un anno percorrano in media 75 km al giorno. La soluzione proposta da Pininfarina potrà essere utilizzata per ricaricare le flotte aziendali di veicoli elettrici, piuttosto che il parco auto delle amministrazioni pubbliche che si convertiranno a questo tipo di mobilità. L'azienda di Cambiano, dunque, estende il proprio impegno anche alle infrastrutture necessarie alla diffusione dell'auto elettrica come mezzo di trasporto di massa. La messa in produzione di vetture come la , divenuta poi Bluecar, dipenderà infatti dalla presenza delle stazioni di ricarica, siano esse sul luogo di lavoro, nei parcheggi o all'interno delle aree residenziali.

Galleria fotografica - Pininfarina Nido EV al CampidoglioGalleria fotografica - Pininfarina Nido EV al Campidoglio
  • Pininfarina Nido EV al Campidoglio - anteprima 1
  • Pininfarina Nido EV al Campidoglio - anteprima 2
  • Pininfarina Nido EV al Campidoglio - anteprima 3
  • Pininfarina Nido EV al Campidoglio - anteprima 4
  • Pininfarina Nido EV al Campidoglio - anteprima 5
  • Pininfarina Nido EV al Campidoglio - anteprima 6
Galleria fotografica - Pininfarina Nido EDGalleria fotografica - Pininfarina Nido ED
  • Pininfarina Nido ED - anteprima 1
  • Pininfarina Nido ED - anteprima 2
  • Pininfarina Nido ED - anteprima 3
  • Pininfarina Nido ED - anteprima 4
  • Pininfarina Nido ED - anteprima 5
  • Pininfarina Nido ED - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , mobilità sostenibile , auto elettrica , roma , infrastrutture


Top