dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 4 maggio 2011

Cadillac, 4 cilindri per tutte

Il marchio di lusso di GM proporrà motori poco frazionati anche su modelli medio-grandi

Cadillac, 4 cilindri per tutte

Cadillac monterà motori 4 cilindri non solo sulla prossima berlina compatta ATS, ma anche sulla più grande XTS derivata dal concept XTS Platinum e sulla SRX. Lo afferma la rivista americana Car and Driver dimenticando forse che una Cadillac con motore 4 cilindri è già esistita ed è l'assai poco fortunata BLS, costruita su misura per il mercato europeo negli stabilimenti Saab dal 2004 al 2009. Vero è che per gli statunitensi non è mai esistita e che la ATS avrà la trazione posteriore.

E PENSARE CHE ERA ARRIVATA AD AVERNE 16...
La novità però colpisce gli yankee poiché storicamente Cadillac ha avuto sempre motori plurifrazionati, persino a 16 cilindri a cavallo degli Anni '30 e '40, ma la tendenza sembra ormai metabolizzata anche al di là dell'Atlantico, in particolare nel segmento più importante delle medie, dove i V6 sono stati sostituiti nelle preferenze dai 4 cilindri di 2,4-2,5 litri oppure dai 2 litri turbo a iniezione diretta come appunto quello che General Motors utilizza già su alcuni modelli europei - Opel Insignia, Buick Regal e prossimamente Chevrolet Malibu - e americani dotati potenze che oscillano tra i 220 e i 270 CV con coppie ed efficienze nettamente migliori dei V6 con potenze corrispondenti. In Europa lo stesso sta accadendo con i Diesel 4 cilindri che, grazie alle enormi coppie a disposizione, stanno entrando nei cofani delle berline alto di gamma, come dimostra la Jaguar XF, e persino sulle ammiraglie come presto accadrà per la Mercedes Classe S e successivamente per l'Audi A8.

SEMPRE DI MENO
Il 4 cilindri 2 litri con turbo e iniezione diretta di benzina è una tipologia di motore che ha un futuro anche negli USA. Lo pensa il Gruppo Volkswagen che per primo lo ha adottato, lo pensa BMW che dopo la Z4 e la X1 lo estenderà ad altri modelli della gamma, lo pensa anche Mercedes che sta per metterlo a disposizione del mercato d'Oltreoceano anche sulla Classe C. E per l'Europa già si pensa al 3 cilindri anche per le auto di questa categoria... L'utilizzo di un 2 litri dà inoltre alle nuove Cadillac una chance in più: quella di avere i vantaggi fiscali riservati dal mercato cinese e dare dunque modo al marchio di lusso di GM di fare numeri importanti sin dal primo momento. Voci ben informate parlano inoltre di una versione con motore 4 cilindri anche per il SUV SRX e del probabile accoppiamento di unità di questo tipo con sistemi ibridi per incrementarne l'efficienza, ma rassicurano comunque su un fatto: le Cadillac saranno offerte sempre e comunque anche con motori V6 e V8 perché fa parte della storia del marchio e della storia dell'America motoristica.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Anticipazioni , Cadillac , nuovi motori


Top