dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 29 aprile 2011

Un giorno da leoni per le gomme dell'Aventador

A Vallelunga ogni Lambo “brucia” un treno di Pirelli PZero. Al giorno...

Un giorno da leoni per le gomme dell'Aventador
Galleria fotografica - Lamborghini Aventador e Pirelli Pzero Corsa a VallelungaGalleria fotografica - Lamborghini Aventador e Pirelli Pzero Corsa a Vallelunga
  • Lamborghini Aventador e Pirelli Pzero Corsa a Vallelunga - anteprima 1
  • Lamborghini Aventador e Pirelli Pzero Corsa a Vallelunga - anteprima 2
  • Lamborghini Aventador e Pirelli Pzero Corsa a Vallelunga - anteprima 3
  • Lamborghini Aventador e Pirelli Pzero Corsa a Vallelunga - anteprima 4
  • Lamborghini Aventador e Pirelli Pzero Corsa a Vallelunga - anteprima 5
  • Lamborghini Aventador e Pirelli Pzero Corsa a Vallelunga - anteprima 6

Una pista (Vallelunga) e una supercar da sogno (la Lamborghini Aventador LP700-4) sono gli ingredienti magici per vivere l'esperienza entusiasmante di un track day. In ogni caso, nemmeno la guida di Giorgio Sanna (testimoniata dal nostro video), che ha collaudato per più di 200.000 km la V12 di Sant'Agata Bolognese, può fare a meno del prezioso contributo degli pneumatici, protagonisti silenziosi nascosti dai riflettori del lancio mediatico organizzato a Roma. Vi raccontiamo allora il dietro le quinte di un evento che sta coinvolgendo in questi giorni 150 giornalisti da tutto il mondo, mettendo alla frusta per due settimane automobili e gomme. Tanto che, per quest'ultime, Pirelli ha inviato un team di specialisti direttamente sul campo...

MASSIMO STRESS, SENZA PATEMI
I PZero Corsa sono le gomme UHP (Ultra High Performance) con cui Pirelli equipaggia le 235/35 ZR 19 anteriori e 335/30 ZR20 posteriori della Aventador. Nel corso della prova sul tracciato di Vallelunga effettuata da OmniAuto.it, i tecnici hanno monitorato attentamente pressione e temperatura degli pneumatici, sollecitati al massimo dalla spinta esercitata dai 700 CV del propulsore, dal grip preteso dal sistema di trazione integrale e dall'impegno (dei giornalisti) e abilità (dei test driver Lamborghini) manifestati al volante del Toro bolognese. Le 15 Aventador schierate per l'occasione hanno gommato le traiettorie di Vallelunga dalle 10:30 alle 16:30, con una "pausa pranzo" di due ore (solo benzina per la Lambo, s'intende).

GRIP COSTANTE E... COSTOSO
Le sessioni in pista prevedono 3 giri veloci - più un quarto per far raffreddare meccanica e freni - e nei 20 minuti di riposo previsti in pit lane l'occhio attento dei "gommisti" milanesi tiene sotto controllo l'usura del battistrada. La severità del test non impedisce agli pneumatici di mantenere un livello di prestazioni consono alla caratura tecnica della supersportiva italo-tedesca, ma a fine giornata tutti i treni che equipaggiano le Aventador sono stati sostituiti, per ricominciare la mattina seguente con un altra giornata "al limite". Considerando un prezzo medio di circa 1.800 euro per sostituire le 4 coperture di ognuna delle 15 auto, mettere a terra ogni giorno i 690 Nm di coppia del V12 arriva a costare quasi 30.000 euro: un benvenuto "appropriato" all'accoglienza "imperiale" che la capitale ha riservato alla Casa del Toro.

Lamborghini Aventador, hot lap a Vallelunga con Giorgio Sanna

Sul circuito di Vallelunga il collaudatore che ha sviluppato la Aventador porta al limite i suoi 700 CV

Autore:

Tag: Accessori , Lamborghini , pneumatici , auto italiane , guida sportiva


Top