dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 29 aprile 2011

Il prezzo della benzina tornerà ad aumentare

E intanto i carburanti continuano a trainare l'inflazione

Il prezzo della benzina tornerà ad aumentare

I prezzi dei carburati in Italia rimangono piuttosto stabili sulla rete nazionale, ma con cifre al litro altissime a cui gli automobilisti sembrano essersi ormai rassegnati dopo mesi di rialzi e l'arrivo di una nuova tassa (quella per aiutare il cinema). Una stagnazione che continua a trainare l'inflazione e a cui sta per seguire un'altra ondata di rialzi. In base alle previsioni di Luca Squeri, presidente nazionale Figisc Confcommercio, nei prossimi giorni ci si può attendere aumenti dei prezzi dei carburanti "mediamente attorno a 1,5 eurocent al litro", come si legge sull'ANSA. Colpa delle quotazioni del greggio che continuano ad aumentare, dicono gli esperti. E intanto l'inflazione anche ad aprile galoppa trainata dal prezzo sempre più alto di benzina e gasolio.

Dopo un febbraio a +23% per la benzina, +18% per il gasolio e +11% per il GPL, il mese scorso - come comunica l'Istat - la prima è aumentata su base annua del 10,9%, il prezzo del gasolio per i mezzi di trasporto è salito del 18,8% e quello del GPL del 19,9%. Solo ieri la consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana ha dichiarato una media ponderata del prezzo della benzina tra i diversi marchi pari a 1,584 euro/litro e quello del gasolio fermo a 1,495 euro/litro. I prezzi medi nazionali delle diverse compagnie sono compresi per la benzina tra 1,58 euro/litro (Esso) e 1,592 euro/litro (IP), per il gasolio tra 1,491 euro/litro (Esso) e 1,501 euro/litro (TotalErg). Il pieno più economico si fa in Piemonte e in Veneto (1,585 euro/litro la benzina e 1,496 euro/litro il diesel), mentre restano penalizzati gli automobilisti in Puglia, dove si è registrato il picco di 1,633 euro/litro per la verde.

Autore:

Tag: Mercato , carburanti


Top