dalla Home

Mercato

pubblicato il 30 aprile 2011

Ciao ciao officina ufficiale

Se ne serve l'85% dei proprietari di auto nuove, ma quasi il 50% la abbandona dopo 4 anni

Ciao ciao officina ufficiale

Il parco circolante di autoveicoli è costituito in Italia da 36.681.466 unità a cui vanno aggiunti 4.682.934 autoveicoli commerciali, industriali ed autobus. Con 60 auto ogni 100 abitanti siamo il Paese con la densità veicoli/popolazione più alta d'Europa (il rapporto è 50/100 in Germania, Spagna, Francia). Alle esigenze di manutenzione e riparazione di questo enorme parco circolante provvedono 92.285 imprese di autoriparazione, secondo la stima dell'Osservatorio Autopromotec, la struttura di ricerca di Autopromotec, la più specializzata rassegna espositiva internazionale delle attrezzature e dell'aftermarket automobilistico, la cui 24esima edizione biennale si terrà nel quartiere fieristico di Bologna dal 25 al 29 maggio 2011.

RETE UFFICIALE TI SALUTO
Secondo una rilevazione dell'Osservatorio Autopromotec, la rete ufficiale è preferita dagli automobilisti immediatamente dopo l'acquisto e perde progressivamente il suo potere di attrazione con l'aumentare dell'età della vettura: dopo un anno dall'acquisto l'85% dei compratori di auto nuove si serve della rete ufficiale. Questa percentuale si riduce poi progressivamente al 71% dopo il secondo anno, al 56% dopo il terzo anno fino a giungere al 48% dopo il quarto anno dall'acquisto. Le ragioni che determinano il progressivo passaggio dagli operatori appartenenti alle reti ufficiali agli indipendenti non nascono soltanto dalla ricerca di costi più bassi, ma anche dal fatto che la rete degli indipendenti è molto più capillare (spesso con ubicazioni anche nei centri storici) e consente a molti automobilisti una pratica molto apprezzata: il rapporto diretto con l'operatore che interverrà sul veicolo.

QUANTE SONO LE NOSTRE OFFICINE?
Secondo le stime di Autopromotec, la rete di 92.285 aziende italiane di riparazione è costituita da circa 26.550 meccanici, 6.000 elettrauto, 17.700 carrozzieri, 6.500 gommisti, 15.535 filiali, concessionari e officine autorizzate appartenenti alla rete ufficiale delle case auto e attrezzate. Una parte di queste imprese appartengono alle reti ufficiali di assistenza, mentre una parte è invece costituita da operatori indipendenti.

I TREND DELL'AUTORIPARAZIONE
Se da un lato si assiste ad una stabilizzazione del numero di carrozzieri, meccanici e gommisti, dall'altro si riduce il numero degli elettrauto con l'uscita dal mercato di quelli di minori dimensioni, che non sono più in grado di far fronte alle necessità di maggiori investimenti professionali e tecnologici connessi alla massiccia introduzione di elettronica e di strumentazioni diagnostiche sulle vetture. Si assesta anche il numero dei concessionari auto e delle officine autorizzate di autoriparazione per l'effetto delle politiche di ristrutturazione organizzativa delle reti ufficiali delle Case auto. Aumentano, invece, le imprese di autoriparazione multifunzionali e crescono le stazioni di servizio attrezzate, che oltre ad essere in grado di svolgere gli interventi ordinari di manutenzione e riparazione sulle auto, hanno anche la possibilità di offrire agli altri automobilisti servizi e prestazioni diversi dalla fornitura di carburanti.

204 voti Sondaggio

Rete ufficiale o meccanico di fiducia?

Rete ufficiale

  
38%

Meccanico di fiducia

  
61%

 

Autore:

Tag: Mercato , statistiche


Top