dalla Home

Tecnica

pubblicato il 26 aprile 2011

Crash test per Chevrolet Volt e Nissan Leaf

Promosse negli USA con l'equivalente delle nostre 5 stelle

Crash test per Chevrolet Volt e Nissan Leaf
Galleria fotografica - Chevrolet Volt - Crash Test USAGalleria fotografica - Chevrolet Volt - Crash Test USA
  • Chevrolet Volt - Crash Test USA - anteprima 1
  • Chevrolet Volt - Crash Test USA - anteprima 2
  • Chevrolet Volt - Crash Test USA - anteprima 3
  • Chevrolet Volt - Crash Test USA - anteprima 4
  • Chevrolet Volt - Crash Test USA - anteprima 5
  • Chevrolet Volt - Crash Test USA - anteprima 6

Dopo i recenti premi conseguiti a New York dalla Chevrolet Volt e dalla Nissan Leaf - rispettivamente "World Green Car 2011" e "World Car of The Year 2011" - l'Insurance Institute for Highway Safety (IIHS) degli Stati Uniti ha sottoposto le due auto alle prove di crash test. In una campagna che ha coinvolto 140 nuovi modelli 2011-2012, sia l'elettrica ad autonomia estesa della General Motors (gemella della Opel Ampera) sia l'elettrica pura giapponese hanno ottenuto il giudizio "Good" (il migliore di 4 livelli di valutazione) nell'impatto frontale, laterale, posteriore e da ribaltamento. Rimanendo sempre in tema di automobili "verdi", anche le ibride Toyota Prius e Honda Insight avevano ricevuto in passato il riconoscimento di "Top Safety Picks" da parte dell'IIHS.

La Volt e la Leaf hanno dimostrato di essere equiparabili, in termini di sicurezza passiva, alle vetture con motori endotermici, grazie al livello di robustezza strutturale e di protezione dei passeggeri raggiunto. Secondo l'istituto di Arlington (Virginia), il peso delle batterie dà un vantaggio a questi veicoli in caso di collisione con SUV o pick-up, molto diffusi sulle strade americane. Il miglior risultato ottenuto, tuttavia, é il fatto che i sistemi elettrici ad alta tensione e l'elettronica di potenza non generino esplosioni o incendi nella deformazione plastica delle lamiere, quando potrebbero innescarsi scintille o corto circuiti. La diffusione di massa dell'auto elettrica, insomma, dipende anche dal livello di sicurezza - reale e percepito - che gli automobilisti le riconosceranno.

Galleria fotografica - Nissan Leaf - Crash Test negli USAGalleria fotografica - Nissan Leaf - Crash Test negli USA
  • Nissan Leaf - Crash Test negli USA - anteprima 1
  • Nissan Leaf - Crash Test negli USA - anteprima 2
  • Nissan Leaf - Crash Test negli USA - anteprima 3
  • Nissan Leaf - Crash Test negli USA - anteprima 4
  • Nissan Leaf - Crash Test negli USA - anteprima 5
  • Nissan Leaf - Crash Test negli USA - anteprima 6

Autore:

Tag: Tecnica , auto elettrica , crash test , auto ibride , dall'estero


Top