dalla Home

Novità

pubblicato il 19 aprile 2011

Chevrolet Malibu: l'Insignia "americana"

Prima berlina media globale per il Cravattino

Chevrolet Malibu: l'Insignia "americana"
Galleria fotografica - Chevrolet Malibu: l'Insignia "americana"Galleria fotografica - Chevrolet Malibu: l'Insignia "americana"
  • Chevrolet Malibu: l\'Insignia \
  • Chevrolet Malibu: l\'Insignia \
  • Chevrolet Malibu: l\'Insignia \
  • Chevrolet Malibu: l\'Insignia \
  • Chevrolet Malibu: l\'Insignia \
  • Chevrolet Malibu: l\'Insignia \

Il posizionamento sul mercato delle vetture con Marchio Chevrolet si affida sempre più al rapporto qualità/prezzo, non solo all'interno del Gruppo General Motors. In Europa, infatti, l'incremento della quota di mercato della Casa del Cravattino - che sta coinvolgendo anche Skoda e Dacia, per citare altri esempi di rivalutazione dei brand nati come "low cost" - giustifica l'ampliamento dell'offerta verso auto di segmento superiore, che puntino sull'equilibrio tra contenuti e costi. La Chevrolet Malibu - la cui linea si ispira alla "cugina" Opel Insignia - rappresenta, a detta della Casa americana, la prima berlina media globale ed esordisce infatti in contemporanea ai Saloni di Shanghai (21-28 aprile) e New York (21 aprile - 1 maggio). La commercializzazione della Malibu interesserà Cina (fine 2011) e Stati Uniti (inizio 2012) e altri 100 Paesi in tutto il mondo, cui si proporrà combinando 10 motorizzazioni (4 e 6 cilindri, a benzina, gasolio e GPL), cambi manuali e automatici, 10 colori di carrozzeria e 4 diverse opzioni per gli interni.

PARENTELE EUROPEE NEL DNA AMERICANO
Oltre alle influenze dettate dalla parentela con le Opel, il design della Malibu prosegue il family feeling inaugurato da Cruze e Orlando, con la griglia della calandra sdoppiata e i montanti della carrozzeria allargati. I fari a LED posteriori si rifanno alle sportive di famiglia, come la Camaro, da cui viene anche preso in prestito il tipico cruscotto sdoppiato di Casa Chevrolet. Per l'abitacolo si può scegliere tra finiture con effetti "metallici", "cromati" o "legno", mentre l'illuminazione color indaco si abbina alle cuciture a contrasto blu ghiaccio. Come la multispazio Orlando, lo schermo touch screen al centro della plancia nasconde un ampio vano portaoggetti, mimetizzato da uno sportello basculante integrato nel display stesso.

ANCHE L'AUDIO E' CONNESSO ALLA RETE
L'impianto di infotainment della Chevrolet Malibu, battezzato "MyLink ", abbina alla connettività wireless tra impianti di bordo e dispositivi multimediali alcuni servizi online, come la radio con possibilità di connessione ad internet. Tra i sistemi di diagnosi a distanza, é presente la strategia di rallentamento remoto dei veicoli rubati (Stolen Vehicle Slowdown). A seconda dei mercati di destinazione, la dotazione di sicurezza passiva comprende fino a 10 airbag, mentre i sistemi attivi includono, oltre al controllo elettronico della stabilità ESC, i sistemi di avviso di cambio corsia e anti-collisione. L'autotelaio si caratterizza per le sospensioni anteriori McPherson e l'assale posteriore ad architettura multilink. Lo sterzo adotta una servoassistenza a controllo variabile in funzione della velocità, che impartisce i comandi a ruote che vanno da 16 a 19 pollici.

Scheda Versione

Chevrolet Malibu
Nome
Malibu
Anno
2012 - F.C.
Tipo
Normale
Segmento
medie
Carrozzeria
3 volumi
Porte
4 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Novità , Chevrolet , auto europee , shanghai , new york , world car


Listino Chevrolet Malibu

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
LTZ 2.0L Diesel MT anteriore diesel 160 2.0 5 € 32.802

LISTINO

LTZ 2.0L Diesel AT anteriore diesel 160 2.0 5 € 34.113

LISTINO

 

Top