dalla Home

Mercato

pubblicato il 18 aprile 2011

Marchionne: "Ferrari vale più di 5 miliardi di euro"

L'ad vuole quotare in borsa il marchio che ha "sempre considerato sacro"

Marchionne: "Ferrari vale più di 5 miliardi di euro"
Galleria fotografica - Ferrari Enzo: Marchionne a BaloccoGalleria fotografica - Ferrari Enzo: Marchionne a Balocco
  • Ferrari Enzo: Marchionne a Balocco - anteprima 1
  • Ferrari Enzo: Marchionne a Balocco - anteprima 2
  • Ferrari Enzo: Marchionne a Balocco - anteprima 3
  • Ferrari Enzo: Marchionne a Balocco - anteprima 4
  • Ferrari Enzo: Marchionne a Balocco - anteprima 5
  • Ferrari Enzo: Marchionne a Balocco - anteprima 6

Non ha ancora deciso quando la quoterà in Borsa, ma Sergio Marchionne è determinato a farlo. Prima o poi il titolo Ferrari sarà a Piazza Affari e con un valore superiore ai "5 miliardi di euro". Il manager guarda ben oltre le previsioni degli analisti e se questi attribuiscono al marchio del Cavallino Rampante "appena" un tre miliardi di euro di valore, Marchionne rilancia di due e in un'intervista all'agenzia Bloomberg dice: "Ho sempre considerato sacro il marchio Ferrari e i marchi sacri sono particolari. So che posso quotare Ferrari in qualsiasi momento, ma per ora non c'è niente sul mio tavolo. È difficile - ha quindi ammesso - dare una valutazione di un marchio sacro come Ferrari. Ci sono giorni in cui penso che valga oltre 5 miliardi di euro".

E forse quei giorni sono proprio quelli in cui il dirigente si diverte a correre a Balocco proprio al volante di Ferrari. Noi lo abbiamo incontrato, nel giorno di prova della gamma Jeep, mentre si lanciava in alcuni giri veloci sulla pista piemontese a bordo della sua Ferrari Enzo. E pochi giorni fa il Gruppo Fiat è salito al 90% di Ferrari comprando, per 122,4 milioni di euro, il 5% di quota (400.000 azioni) detenuto da Mubadala, il fondo d'investimento di Abu Dhabi. L'obiettivo certo comunque resta per quest'anno il ritorno in Borsa di Chrysler. Marchionne sta aspettando che le condizioni siano "favorevoli", ha spiegato a Bloomberg.

Autore:

Tag: Mercato , Ferrari , auto italiane


Top