dalla Home

Curiosità

pubblicato il 15 aprile 2011

BMW-Siemens: l’auto elettrica si ricarica senza fili

A maggio parte la sperimentazione nella città di Berlino

BMW-Siemens: l’auto elettrica si ricarica senza fili

L'idea di un'automobile elettrica che si ricarica senza collegarsi con cavi ad una presa di corrente non è nuova e continua a riproporsi nei progetti futuri dei costruttori. Piastre annegate nell'asfalto, apposite corsie stradali di "ricarica per induzione" sono state presentate negli ultimi anni come soluzione ideale per ovviare alla scarsa autonomia delle elettriche. Quello che mancava fino ad ora era l'impegno delle grandi case automobilistiche e dei principali produttori di attrezzature elettriche. A riempire la lacuna ci pensano ora BMW e Siemens, che alla Fiera di Hannover (Germania) propongono una soluzione congiunta di ricarica "wireless" pronta alla fase di test nella città di Berlino, già dal prossimo mese di maggio.

Il sistema sperimentale a induzione BMW-Siemens prevede un una stazione di ricarica elettrica con potenza da 3,6 kilowatt che attraverso una bobina a terra genera un campo magnetico che induce corrente elettrica verso una seconda bobina installata sul fondo della macchina. Avvicinando le due bobine a una distanza di 8-15 cm, cosa che può avvenire teoricamente in piazzole di sosta, parcheggi e semafori, la batteria della vettura si ricarica con un'efficienza del 90%. Da giugno, grazie ai finanziamenti del Ministero dell'Ambiente tedesco, il sistema verrà provato su un parco auto più ampio, in modo da evidenziare eventuali problemi e anomalie segnalate dagli utilizzatori. Riguardo alla salute degli automobilisti, Siemens ci tiene a sottolineare che il dispositivo di ricarica senza fili genera un'induzione magnetica con densità inferiore ai 6,25 microtesla, limite raccomandato a livello internazionale.

Autore:

Tag: Curiosità , Bmw , auto elettrica , dall'estero


Top