dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 14 aprile 2011

L'auto è indispensabile per uscire la sera

Lo dicono 7 italiani su 10. Ma è veramente così?

L'auto è indispensabile per uscire la sera

Trascorrere diverse ore nel traffico durante il giorno non scoraggia il 73% degli automobilisti italiani che sceglie l'auto per uscire la sera. Le persone che aspettano sotto casa il passaggio di un amico rappresentano appena il 13% del campione analizzato dal Centro Studi e Documentazione Direct Line, l'assicurazione auto on line, e fra queste sono ancora le donne a far registrare la percentuale più alta (21%) rispetto agli uomini (8%). Ad utilizzare i mezzi pubblici o la moto per uscire la sera è appena il 4% degli italiani e altrettanto pochi sono i fortunati (3%) che abitano vicino ai luoghi della movida ed escono tranquillamente a piedi. Ancora meno, infine, sono le persone che scelgono la bicicletta, il taxi o il car-sharing (1%). L'auto quindi si conferma un mezzo indispensabile, ma che va usato con coscienza. Il rischio di guidare in stato d'ebbrezza è infatti superiore nelle ore serali e come emerge da una ricerca della Royal Society for Prevention of Accidents (RoSPA) commissionata da Direct Line Inghilterra se si guida dopo aver superato il limite di alcol previsto dalla legge, il rischio di incidente è 25 volte superiore alla media.

GIOVANI PROMOSSI IN SICUREZZA STRADALE, OVER 45 BOCCIATI
Tuttavia, nonostante il pericolo, il 40% degli over 45 dichiara di guidare in qualsiasi condizione e solo un italiano su 4 si sottopone ad alcoltest. Fortunatamente però fra le persone che si sottopongono al controllo, l'86% del campione decide di non mettersi alla guida qualora il test rivelasse il superamento del tasso alcolemico consentito dalla legge. Interessante il dato sul guidatore designato, ovvero della persona che rimane sobria per riaccompagnare il gruppo di amici a casa. Nel 53% dei casi viene scelta questa pratica e il numero è persino più alto tra i neopatentati e i giovani fino ai 24 anni (65%), segno che le lezioni di sicurezza stradale stanno dando i loro frutti. Pochi invece sono ancora i ragazzi che dichiarano di usare il taxi per tornare a casa (4%), forse anche perché scoraggiati dalle tariffe delle corse.

I PIU' VIRTUOSI SONO I BRESCIANI
L'indagine di Direct Line offre anche uno spaccato a livello regionale dell'impiego dell'auto la sera e in condizioni di sicurezza. Ad esempio è emerso che i transfer organizzati dai locali sono più utilizzati a Firenze (9%) e meno a Palermo (2%), mentre ad accompagnare gli amici a casa avendo promesso di mettersi alla guida da sobri va soprattutto di moda tra i bresciani (70%), mentre è l'opzione che riscuote meno successo fra i romani (44%). Va però detto che proprio gli abitanti della Capitale sono quelli che dichiarano di servirsi di più dei taxi per tornare a casa la sera (21%). Infine i cagliaritani decidono di mettersi lo stesso alla guida (38%), scegliendo di rischiare, nel migliore dei casi, di essere multati.

109 voti Sondaggio

Quale mezzo usi più spesso per uscire la sera?

Il taxi

  
0%

Il car-sharing

  
0%

I mezzi pubblici

  
1%

Esco a piedi

  
9%

La bicicletta

  
4%

L'auto, che guido io

  
71%

L'auto, che uso come passeggero

  
11%

 

Autore:

Tag: Attualità , viaggiare , sicurezza stradale


Top