dalla Home

Mercato

pubblicato il 12 aprile 2011

Fiat sale al 30% di Chrysler

La quota della Casa torinese cresce di un altro 5%

Fiat sale al 30% di Chrysler

La quota di Fiat in Chrysler cresce al 30%. L'annuncio ufficiale è contenuto in una nota del gruppo torinese e conferma le parole di Sergio Marchionne, che solo ieri all'evento Jeep di Balocco (VC) aveva detto al riguardo "è praticamente tutto fatto".

L'aumento al 30% della partecipazione Fiat in Chrysler è la conseguenza del raggiungimento del secondo "performance event" previsto dall'accordo "Chrysler Group Operating Agreement". Il passaggio dal 25 al 30% ha effetto da oggi e spiana la strada allo step successivo, rappresentato dal 35% di quote Fiat in Chrysler. Per raggiungere questo obiettivo la Casa torinese dovrà garantire al partner di Detroit le piattaforme tecnologiche per consentirle di produrre modelli a basso consumo e ridotte emissioni.

Autore:

Tag: Mercato , Fiat , detroit , torino


Top