dalla Home

Mercato

pubblicato il 11 aprile 2011

Marchionne ha un'alternativa a Grugliasco

Se saltano le Maserati del futuro all'ex Bertone forse va all'estero

Marchionne ha un'alternativa a Grugliasco

Le difficili trattative con i sindacati per il rilancio delle Officine Automobilistiche (ex Carrozzeria Bertone) a Grugliasco stanno bloccando l'investimento da 500 milioni di euro stabilito dal Gruppo Fiat per assemblare le Maserati del futuro vicino a Torino e se non si trova un accordo - per via del no della Fiom al nuovo contratto già imposto a Mirafiori e a Pomigliano d'Arco - il Lingotto ha già alcune alternative, anche all'estero. Lo ha detto questa mattina l'amministratore delegato di Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne, ai giornalisti che si trovano a Balocco per provare la gamma Jeep.

MARCHIONNE OTTIMISTA, MA "LASCIATO SOLO"
"Sono comunque più ottimista che la vettura si faccia in Italia rispetto ad altrove", ha detto ancora Marchionne, spiegando però che "i piani alternativi ci sono. Il lavoro di ingegneria è partito - ha detto - quindi ora è questione di dare attuazione all'investimento". Parlando poi delle trattative con le parti sociali il manager ha detto di condividere le parole del Presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, secondo cui gli imprenditori sono lasciati soli: "La battaglia per Pomigliano e Mirafiori, parla chiaro - ha detto a Teleborsa -. Non so neppure cosa rispondere. Le difficoltà che stiamo incontrando alla Fiat riflettono una mancanza di coesione". E su questo sta ragionando l'azienda perché, dice Marchionne a Balocco, "non possiamo creare due stati nella Fiat". L'intesa va quindi trovata al più presto, "o salta tutto", garantisce il manager.

FIAT AL 30% DI CHRYSLER ANCHE DOMANI E ALFA ROMEO NEGLI USA NEL 2012
Che Fiat è pronta a salire dal 25% al 30% di Chrysler lo avevamo già detto pochi giorni fa, ma oggi al Balocco Marchionne ha specificato che "è una questione di pochi giorni. Potremmo chiudere anche domani - ha annunciato -. Mancano solo alcuni dettagli, non dipende da noi". Smentite infine le indiscrezioni stampa che volevano un ritardo sul ritorno di Alfa Romeo negli Usa. Il debutto, dice l'ad, è confermato per l'anno prossimo.

Sergio Marchionne al Balocco per la gamma Jeep

Il nostro inviato al Balocco per la prova della nuova gamma Jeep ha chiesto un commento all'ad Marchionne, che gli ha risposto: "E' una grandissima occasione per voi provarla". Il marchio Jeep ha "definito" un intero segmento, ha aggiunto il manager.

Autore:

Tag: Mercato , auto italiane , produzione


Top