dalla Home

Curiosità

pubblicato il 11 aprile 2011

La Ford C-Max ha l’abitacolo anallergico

L’impatto ambientale dell’auto passa da benessere e sicurezza di chi la guida

La Ford C-Max ha l’abitacolo anallergico
Galleria fotografica - Ford C-MAX7Galleria fotografica - Ford C-MAX7
  • Ford C-MAX7 - anteprima 1
  • Ford C-MAX7 - anteprima 2
  • Ford C-MAX7 - anteprima 3
  • Ford C-MAX7 - anteprima 4
  • Ford C-MAX7 - anteprima 5
  • Ford C-MAX7 - anteprima 6

L'istituto di certificazione tedesco TUV ha assegnato alla Ford C-Max e C-Max7 il marchio di qualità "Allergy Tested Interior", con cui sono stati testate le caratteristiche di più 100 materiali costituenti gli interni. Con il riconoscimento ottenuto dalla multispazio compatta, il Marchio Ford - così come la Casa svedese Volvo - conferma una politica aziendale orientata a risolvere un problema diffuso in tutta Europa (si stima che circa 80 milioni di persone soffrano di allergie), che ha ripercussioni che vanno oltre la salute degli automobilisti. Durante la guida, infatti, colpi di tosse, starnuti e riniti costituiscono un problema anche per la sicurezza stradale, perché costringono il conducente a distogliere l'attenzione dalla strada, senza contare gli effetti di intorpidimento e sonnolenza che i farmaci antiallergici comportano.

Oltre ad impedire, con filtri ad alte prestazioni, ai pollini di entrare nell'abitacolo, la "strategia anallergica" messa in atto per la C-Max tiene in considerazione anche altri aspetti, come i problemi dermatologici che il contatto prolungato della pelle con volante, sedili, fianchetti porte e plancia può provocare agli occupanti. Si fa quindi uso di materiali riciclati e rinnovabili, limitando (o eliminando dove possibile) il lattice, il cromo e il nichel, che creano disagi a molte persone. Con un indice chiamato Product Sustainability Index (PSI), l'ntento dei tecnici Ford è quello di oggettivare l'impatto ambientale, sociale ed economico dell'automobile, sintetizzandoli in 6 parametri: surriscaldamento globale e qualità dell'aria durante il ciclo di vita, rumore esterno, sicurezza (per occupanti e pedoni), capacità di mobilità (capacità di carico passeggeri e bagagli rispetto alle dimensioni esterna) e costi di possesso.

Galleria fotografica - Ford C-MAXGalleria fotografica - Ford C-MAX
  • Ford C-MAX - anteprima 1
  • Ford C-MAX - anteprima 2
  • Ford C-MAX - anteprima 3
  • Ford C-MAX - anteprima 4
  • Ford C-MAX - anteprima 5
  • Ford C-MAX - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , Ford , inquinamento , lifestyle


Top