dalla Home

Mercato

pubblicato il 5 aprile 2011

Fiat: pronte due berline per Russia e Cina

Prodotte e vendute in Oriente, nasceranno dalla Giulietta

Fiat: pronte due berline per Russia e Cina

L'obiettivo del piano strategico del Gruppo Fiat-Chrysler per il quadriennio 2010-2014 è fissato in 6 milioni di automobili vendute nel mondo. La realizzazione di questi volumi di vendita passerà anche attraverso la nascita di due modelli per la Russia e per la Cina. Secondo Automotive News, si tratterebbe di due berline con carrozzeria a 3 volumi e autotelaio derivato dal pianale "Compact Wide", che ha debuttato sull'Alfa Romeo Giulietta e su cui si svilupperanno 4 varianti. Oltre alle due versioni "italiane", sulla piattaforma "C-Evo" saranno costruite anche l'erede della Dodge Caliber e la prossima Dodge Avenger, attese al debutto in Nord America rispettivamente nel 2012 e nel 2013. I mercati dell'Europa occidentale non saranno interessati dall'arrivo dei nuovi prodotti, considerata la preferenza degli automobilisti per carrozzerie a 2 volumi e station wagon, almeno in questi segmenti. In alternativa, nel caso in cui si decidesse invece di commercializzare la media 3 volumi, la berlina adotterebbe il Marchio Lancia.

Proprio nella seconda metà del 2012, Fiat inaugurerà uno stabilimento produttivo nella provincia dello Hunan, stringendo una partnership industriale con il Gruppo Guangzhou Automobile, che ha già imbastito delle joint venture con Honda e Toyota. La compatta Fiat su base Caliber verrà quindi prodotta in Cina - assieme, eventualmente, a nuovi modelli Jeep che sostuiranno Compass, Patriot e Cherokee - e commercializzata sul mercato locale. Il lancio in Russia è invece ancora da definire, mentre il 2013 è l'anno previsto per l'introdzione della media derivata dalla Avenger sia in Cina che in Russia. L'ex area sovietica è inoltre monitorata dal Lingotto per creare sul territorio un nuovo insediamento produttivo, dopo che è saltata l'alleanza con Sollers - unitasi invece con Ford - per una fabbrica da 300.000 unità che potenzi la capacità produttiva dei siti cinesi. In conclusione, lo scenario più ottimistico prevede di raggiungere, nel 2014, 1 milione di unità di prodotte.

Autore:

Tag: Mercato , Fiat , auto americane , auto europee , produzione


Top