dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 4 aprile 2011

BMW Concept M5

“Assaggio” di M5 a Shanghai: V8 turbo, cambio dual clutch e differenziale attivo

BMW Concept M5
Galleria fotografica - BMW Concept M5Galleria fotografica - BMW Concept M5
  • BMW Concept M5 - anteprima 1
  • BMW Concept M5 - anteprima 2
  • BMW Concept M5 - anteprima 3
  • BMW Concept M5 - anteprima 4
  • BMW Concept M5 - anteprima 5
  • BMW Concept M5 - anteprima 6

Dopo le immagini trapelate da una presentazione avvenuta a Monaco di Baviera, BMW diffonde ora le informazioni sulla Concept M5, che viene presentata al Salone di Shanghai (21-28 aprile). Il prototipo anticipa le caratteristiche tecniche della nuova M5, che abbandona l'architettura a 10 cilindri del propulsore a favore di un V8 sovralimentato con turbocompressore "TwinPower", in grado di ridurre il consumo di carburante del 25%, secondo quanto dichiara il Costruttore. La trasmissione è invece composta da un cambio a doppia frizione a 7 rapporti, accoppiato a un differenziale autobloccante a controllo attivo, denominato Active M Differential. A mettere a terra la potenza ci pensano infine gli pneumatici 265/35 anteriori e 265/35 posteriori, calettati sui cerchi da 20 pollici verniciati di nero.

DA 10 A 8 CILINDRI: PIU' POTENZA E MINORI CONSUMI
La BMW Concept M5 prefigura in veste pressoché definitiva la prossima interpretazione delle sportive a 4 porte e 5 posti del Costruttore bavarese, famose da più di 25 anni (il modello E28 risale al 1984) per la capacità di rivaleggiare in termini di prestazioni con le supercar più blasonate, garantendo maggiori versatilità e confort. Abbandonato il V10 aspirato del modello che va a sostituire, la nuova M5 adotta un 8 cilindri sovralimentato che dovrebbe superare i 600 CV (non sono stati diffusi dati ufficiali), dando così continuità alla tradizione della "M Division" in termini di performance motoristiche: se dai 400 CV della M5 E39 (1998) si passò ai 507 CV della M5 E60 (2004), sembra quindi plausibile che il prossimo step aggiungerà ulteriori 100 CV al V8 bavarese. Il downsizing ha poi portato una riduzione di consumi ed emissioni dichiarata del 25%, grazie anche all'adozione del sistema "Auto Start Stop", che spegne il propulsore durante le soste.

AUTOBLOCCANTE MECCANICO, A CONTROLLO ELETTRONICO
La trasmissione adotta un cambio a doppia frizione con 7 rapporti e sistema "Drivelogic" con cui è possibile scegliere tra diverse tarature che governano la velocità dei cambi marcia, rigidezza e smorzamento delle sospensioni e risposta dello sterzo. L'assetto ha ottenuto le delibere finali sul circuito del Nurburgring, sul quale è stata definita l'elasto-cinematica di braccetti e boccole, nonché il dimensionamento a fatica dell'impianto frenante, nell'ottica di limitare al massimo i fenomeni di fading nell'uso intenso, tipico dell'utilizzo della vettura nei "track day". A completare le doti telaistiche della BMW Concept M5 vi é poi il differenziale autobloccante attivo "Active M Differential", la cui logica di controllo governa gli slittamenti della frizione multidisco all'interno della scatola d'ingranaggi, per incrementare la stabilità del retrotreno. Il controllo elettronico, infatti, non si limita ad eliminare il pattinamento della ruota interna alla curva, ma ottimizza la trazione su fondi ad aderenza differenziata (tra lato sinistro e destro) e interviene durante i violenti cambi di corsia effettuati ad alta velocità.

AERODINAMICA E LOOK, SECONDO TRADIZIONE
La carrozzeria della BMW M5 Concept si adegua all'incremento di prestazioni intervenendo sull'aerodinamica. Le prese d'aria maggiorate garantiscono una maggiore portata d'aria per il raffreddamento del V8 e dell'impianto frenante, mentre il labbro inferiore garantisce il giusto carico aerodinamico alle ruote anteriori, all'aumentare della velocità. Il posteriore è dominato dal paraurti, rimodellato per fasciare la coda a partire dall'allargamento delle carreggiate e dei passaruota e per alloggiare i 4 terminali di scarico. Il diffusore integrato estrae il flusso aerodinamico del sottoscocca, fornendo la deportanza alle ruote motrici in collaborazione con lo spoiler ricavato sul cofano del portabagagli.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Bmw , auto europee , shanghai


Top