dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 1 aprile 2011

Come si interviene quando c'è un incidente su un cavalcavia

Vigili del Fuoco e Anas si esercitano insieme

Come si interviene quando c'è un incidente su un cavalcavia
Galleria fotografica - Vigili del Fuoco e Anas, le esercitazioniGalleria fotografica - Vigili del Fuoco e Anas, le esercitazioni
  • Vigili del Fuoco e Anas, le esercitazioni - anteprima 1
  • Vigili del Fuoco e Anas, le esercitazioni - anteprima 2
  • Vigili del Fuoco e Anas, le esercitazioni - anteprima 3
  • Vigili del Fuoco e Anas, le esercitazioni - anteprima 4

Un incidente stradale si è verificato su un ponte a 70 metri d'altezza sul fiume Nera. Bisogna svolgere delle manovre di calata su corda per recuperare con una barella un infortunato bloccato. Ad occuparsene è il personale specializzato nelle tecniche S.A.F. (Speleo Alpino Fluviali). In realtà si tratta di un'esercitazione, ma è di fondamentale importanza perché in futuro porebbe salvare una o più vite. Ci troviamo tra Terni e Perugia dove ieri mattina i i Vigili del Fuoco del Comando delle due città hanno eseguito una simulazione in collaborazione con il Compartimento Anas dell'Umbria per definire le tecniche d'intervento e di evacuazione in caso di necessità dal nuovo ponte ad arco sulla Valnerina, un'opera realizzata nell'ambito dei lavori di costruzione della direttrice stradale Terni-Rieti, tutt'ora in corso.

Simulare la situazione di pericolo sul ponte, a seguito di un incidente particolarmente grave, serve non solo a preparare il personale, ma anche a studiare la soluzione migliore per intervenire. Gli specialisti dei vigili del fuoco, dopo aver acquisito dai tecnici dell'Anas il progetto dell'opera e tutti i dettagli della struttura, hanno effettuato una ricognizione conoscitiva all'interno dei tubi metallici che costituiscono la struttura portante dell'opera, nei quali si trova una scala metallica interamente percorribile, finalizzata alla predisposizione di procedure per il recupero di eventuali infortunati bloccati all'interno delle strutture. Si tratta di un lavoro fondamentale per la sicurezza stradale e che si inserisce nel programma di collaborazione istituzionale fra tutte le strutture di soccorso che sono chiamate ad intervenire in caso di incidente, che vede spesso i tecnici dell'Anas ed i Vigili del Fuoco fianco a fianco per fronteggiare le situazioni di pericolo dei più gravi incidenti stradali. Altre esercitazioni sono programmate per simulare gli incidenti in galleria e valutare le migliori tecniche di intervento.

Autore:

Tag: Curiosità , sicurezza stradale


Top