dalla Home

Curiosità

pubblicato il 1 aprile 2011

Capolavori Bertone all’asta

In vendita a Villa d’Este sei delle più note concept italiane

Capolavori Bertone all’asta
Galleria fotografica - Lamborghini BravoGalleria fotografica - Lamborghini Bravo
  • Lamborghini Bravo - anteprima 1
  • Lamborghini Bravo - anteprima 2
  • Lamborghini Bravo - anteprima 3
  • Lamborghini Bravo - anteprima 4
  • Lamborghini Bravo - anteprima 5
  • Lamborghini Bravo - anteprima 6

La notizia che sei delle più famose e ammirate concept della Carrozzeria Bertone degli Anni '60-'80 saranno battute all'asta il prossimo 21 maggio in occasione del Concorso d'Eleganza Villa d'Este può allietare i collezionisti più danarosi e raffinati, ma per la cultura motoristica italiana si tratta di un giorno meno felice. Lo smembramento di una collezione storica di automobili è sempre un "momento di sconfitta" e ancor più lo è in questo caso che le splendide vetture arrivano dal Museo Bertone di Caprie (TO). I liquidatori dello storico museo piemontese hanno infatti scelto l'evento di RM Auction a Cernobbio (CO) per cercare di ottenere il massimo ricavo dall'operazione.

Sulle rive del lago di Como andranno all'incanto, nel totale di 30 lotti, ben 6 prototipi Bertone di grande fama, a cominciare dalla Lamborghini Marzal del 1967, la coupé "tutta vetri" ideata da Marcello Gandini e che fece da apripista al GP di Monaco '67 con a bordo il principe Ranieri e la principessa Grace. Per questa futuribile vettura che ha poi ispirato la Lamborghini Espada la stima d'asta è di 1-1,8 milioni di euro. Un po' più vecchia e altrettanto affascinante è la Chevrolet Testudo del 1963, opera di Giorgetto Giugiaro e caratterizzata da parabrezza e tetto monoblocco apribili. In questo caso il valore stimato è di 500-800mila euro

Assolutamente sensazionale e di alto valore (1-1,8 milioni di euro) è poi la Lancia Stratos HF Zero del 1970, il primo e ultraribassato prototipo di quella Stratos che diventò regina dei rally, ancora opera di Gandini. Continuando negli anni Settanta si incontra la Lamborghini Bravo del 1974, un'auto dal profilo filante (valore stimato 150-220mila euro) e la più compatta Lancia Sibilo, presentata a Torino nell'aprile 1978 (stima 60-100mila euro). A chiudere questo elenco delle più belle "dream car" degli ultimi anni ci pensa poi la Lamborghini Athon del 1980, una spider sempre di Gandini (150-220mila euro).

Galleria fotografica - Lamborghini AthonGalleria fotografica - Lamborghini Athon
  • Lamborghini Athon - anteprima 1
  • Lamborghini Athon - anteprima 2
  • Lamborghini Athon - anteprima 3
  • Lamborghini Athon - anteprima 4
  • Lamborghini Athon - anteprima 5
  • Lamborghini Athon - anteprima 6
Galleria fotografica - Lamborghini MarzalGalleria fotografica - Lamborghini Marzal
  • Lamborghini Marzal - anteprima 1
  • Lamborghini Marzal - anteprima 2
  • Lamborghini Marzal - anteprima 3
  • Lamborghini Marzal - anteprima 4
  • Lamborghini Marzal - anteprima 5
  • Lamborghini Marzal - anteprima 6
Galleria fotografica - Chevrolet TestudoGalleria fotografica - Chevrolet Testudo
  • Chevrolet Testudo - anteprima 1
  • Chevrolet Testudo - anteprima 2
  • Chevrolet Testudo - anteprima 3
  • Chevrolet Testudo - anteprima 4
  • Chevrolet Testudo - anteprima 5
  • Chevrolet Testudo - anteprima 6
Galleria fotografica - Lancia Stratos HF ZeroGalleria fotografica - Lancia Stratos HF Zero
  • Lancia Stratos HF Zero - anteprima 1
  • Lancia Stratos HF Zero - anteprima 2
  • Lancia Stratos HF Zero - anteprima 3
  • Lancia Stratos HF Zero - anteprima 4
  • Lancia Stratos HF Zero - anteprima 5
  • Lancia Stratos HF Zero - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , car design , auto italiane


Top