dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 31 marzo 2011

Chevrolet Mi-ray

Roadster ibrida plug-in e 4WD: è l'idea del Cravattino per il Salone di Seoul

Chevrolet Mi-ray
Galleria fotografica - Chevrolet Mi-rayGalleria fotografica - Chevrolet Mi-ray
  • Chevrolet Mi-ray - anteprima 1
  • Chevrolet Mi-ray - anteprima 2
  • Chevrolet Mi-ray - anteprima 3
  • Chevrolet Mi-ray - anteprima 4
  • Chevrolet Mi-ray - anteprima 5
  • Chevrolet Mi-ray - anteprima 6

In coreano significa "futuro" il nome della concept car che Chevrolet ha presentato al Salone di Seoul 2011. Si chiama Chevrolet Mi-ray e riprende alcuni concetti espressi quasi 50 anni fa da due sportive del passato del marchio del Cravattino come la Corvair Super Spyder del 1962 e la Monza SS del 1963, che hanno fornito l'ispirazione ai designer GM Advanced Design Studio di Seoul per questa avveniristica roadster.

Materiali e soluzioni tecniche della Mi-ray sono infatti recentissime: la filante carrozzeria priva di tetto con le portiere che si aprono in verticale è realizzata in fibra di carbonio e per migliorare l'aderenza è dotata di flap mobili che variano la deportanza a seconda della velocità. Anche il sistema di propulsione è di ultima generazione e sfrutta un'architettura ibrida plug-in che assicura idealmente alte prestazioni e consumi ridotti.

Come le due antenate, il motore è posizionato in posizione posteriore centrale, ma è accoppiato a due motori elettrici per ottenere un sistema di trazione "integrale" simile a quello della Porsche 911 GT3 R Hybrid. Il motore termico è un 1.5 litri turbo dotato di cambio a doppia frizione e lavora di concerto con due motori elettrici da 15 kW posizionati sull'asse anteriore ed alimentati da una batteria agli ioni di litio da 1,6 kWh che si ricarica dalla rete elettrica attraverso un connettore sulla fiancata e parzialmente durante la marcia attraverso un sistema di frenata rigenerativa.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Chevrolet , auto coreane , auto ibride


Top