dalla Home

Novità

pubblicato il 19 aprile 2006

Mazda CX-9: CX-7 + 2 posti...

Mazda CX-9: CX-7 + 2 posti...
Galleria fotografica - Mazda CX-9Galleria fotografica - Mazda CX-9
  • Mazda CX-9 - anteprima 1
  • Mazda CX-9 - anteprima 2
  • Mazda CX-9 - anteprima 3
  • Mazda CX-9 - anteprima 4
  • Mazda CX-9 - anteprima 5
  • Mazda CX-9 - anteprima 6

La conquista del mercato americano da parte di Mazda non conosce sosta. Dopo la CX-7, all'ultimo Salone di New York è stata presentata la CX-9, sorella maggiore ancora più potente, grande e spaziosa. Un modello di tipo trasversale, un cosiddetto crossover, concepito dichiaratamente per il Nordamerica, ma che potrebbe arrivare anche sulle nostre strade entro il 2007.

Lo stile è come per la CX-7 caratterizzato da linee sinuose e dinamiche, che riescono a mascherare bene gli oltre 5 metri di lunghezza. Dimensioni così abbondanti hanno consentito l'adozione di una terza fila di sedili per un totale di sette posti, contro i cinque omologati sulla CX-7. E va precisato che lo spazio offerto dalla CX-9 è di quelli con la S maiuscola. Il nuovo SUV nipponico può contare su uno degli interassi più lunghi del segmento e garantisce un facile accesso a tutte e tre le file di sedili e, soprattutto, sette posti comodi.

Gli interni oltre che spaziosi sono curati anche per stile e finiture. La plancia presenta un estetica moderna con un cruscotto a forma di "T" e l'attenzione per i particolari risulta di alto livello: non mancano rifiniture in alluminio e radica oltre che, naturalmente, i rivestimenti di pelle per sedili e pannelli porta.

Il cuore propulsivo della nuova CX-9 è un inedito V6 di 3.5 litri accreditato di 250 cavalli e abbinato ad un cambio automatico a sei velocità. La trazione è anteriore e si ripartisce automaticamente alle ruote posteriori ogniqualvolta la centralina elettronica rilevi un'aderenza non ottimale. La distribuzione della coppia può in questo modo variare fino al 50% fra i due assi.
Su strada il comportamento dinamico dovrebbe esser assicurato da una scocca particolarmente rigida e da un telaio che sul retrotreno è dotato di sospensioni Multilink. Notevole è la gommatura, con pneumatici radiali a basso profilo da 20 pollici 245/40 o 245/60, a seconda dell'allestimento.

E appunto di allestimenti per il mercato americano ce ne saranno tre: Sport, Touring e Grand Touring, caratterizzati da diversi livelli di equipaggiamento. Lo standard comprende comunque per tutti l'aria condizionata, il cruise control, sei airbag, l'ABS e il controllo elettronico della stabilità DSC.

L'arrivo in concessionaria è previsto per i primi mesi del prossimo anno.

Autore: Alessandro Lago

Tag: Novità , Mazda


Top