dalla Home

Mercato

pubblicato il 31 marzo 2011

Perché Fiat non fa l'auto elettrica?

Marchionne crede che la loro struttura finanziaria "non sta in piedi"

Perché Fiat non fa l'auto elettrica?
Galleria fotografica - Fiat 500 Hybrid-TechGalleria fotografica - Fiat 500 Hybrid-Tech
  • Fiat 500 Hybrid-Tech - anteprima 1
  • Fiat 500 Hybrid-Tech - anteprima 2
  • Fiat 500 Hybrid-Tech - anteprima 3
  • Fiat 500 Hybrid-Tech - anteprima 4
  • Fiat 500 Hybrid-Tech - anteprima 5
  • Fiat 500 Hybrid-Tech - anteprima 6

"La struttura finanziaria delle auto elettriche non sta in piedi". Ecco perché Fiat, a differenza di tutti gli altri costruttori, non investe in maniera massiccia nello sviluppo dell'auto elettrica. Lo ha spiegato ieri l'ad del Gruppo torinese, Sergio Marchionne, in un'intervista a Il Sole 24 Ore. Sebbene la Fiat 500 sarà elettrica, ma solo negli Stati Uniti, Marchionne ha confermato che il Gruppo italiano, per abbattere la media di CO2 della sua gamma, punta sulla trazione a metano e che l'elettrico lo sta studiando solo per mettere a punto la tecnologia ibrida che per la prima volta vedremo applicata ad una vettura Fiat al Salone di Detroit 2012.

L'AUTO ELETTRICA HA MOLTI LIMITI, DICE MARCHIONNE
"L'anno prossimo lanceremo la 500 elettrica sul mercato americano e perderemo 10mila dollari ogni auto prodotta e venduta lì. Figuratevi se dovessimo esportarla verso l'Europa". Marchionne è chiaro: è una questione di soldi pubblici. In Italia non ci sono al momento incentivi all'acquisto di auto elettriche, come invece ci sono in altri Stati, e nemmeno fonti consistenti per lo sviluppo di questa tecnologia. Negli Stati Uniti invece il Lingotto sta trattando, tramite Chrysler (di cui possiede il 25%), con il Department of Energy - il ministero dell'Energia USA - per ricevere un prestito da 3 miliardi di dollari legato alla ricerca sulle tecnologie a basso impatto ambientale. Intanto però gli altri costruttori stanno investendo miliardi di tasca propria. Il caso più eclatante riguarda Renault, che ha investito 4 miliardi di euro per sviluppare la sua gamma di auto elettriche (un segreto che gli è stato addirittura "rubato"). Marchionne tuttavia rimane scettico e dice: "Ognuno fa le sue scelte strategiche. Spero che il mio amico Carlos Ghosn abbia altri fondi da investire in tecnologie alternative. Ma si ricordi che la scelta di Renault deriva anche dall'ampia disponibilità in Francia di energia elettrica prodotta da centrali nucleari, che non c'è né in Italia né in America".

L'ELETTRICO SERVE A FIAT PER FARE L'IBRIDO
"La 500 elettrica ci serve a sviluppare tutte quelle tecnologie che utilizzeremo sui modelli a propulsione ibrida", conclude Marchionne, annunciando che il primo esempio ufficiale di ibrido "italiano" lo vedremo al Salone di Detroit, nel gennaio 2012. "Sarà un modello di grandi dimensioni, dove il prezzo può giustificare l'investimento", dice. L'ibrido sarebbe quindi una soluzione migliore rispetto all'elettrico puro, secondo il manager, perché "le auto a batterie hanno dei limiti fisici per quanto riguarda le condizioni di esercizio". "Molto meglio puntare - aggiunge - su tecnologie già sperimentate come il metano (di cui Fiat è uno dei leader mondiali) e sul miglioramento dei motori a benzina e diesel. Se l'intero parco auto degli Stati Uniti andasse a metano, gli americani potrebbero alimentarlo per cent'anni con le loro riserve nazionali di gas". E l'energia elettrica invece? Il giornalista de Il Sole 24 Ore gli ha fatto notare che il recente incidente nucleare in Giappone potrebbe dare il colpo di grazia al nascente mercato dell'auto elettrica. "Non sono così categorico - ha risposto Marchionne -, è soprattutto un problema di costi. Se non riusciamo a gestirlo in maniera intelligente, credo comunque che il futuro dell'auto elettrica sia in dubbio".

Galleria fotografica - La Fiat 500 BEV al Salone di DetroitGalleria fotografica - La Fiat 500 BEV al Salone di Detroit
  • La Fiat 500 BEV al Salone di Detroit - anteprima 1
  • La Fiat 500 BEV al Salone di Detroit - anteprima 2
  • La Fiat 500 BEV al Salone di Detroit - anteprima 3
  • La Fiat 500 BEV al Salone di Detroit - anteprima 4
Galleria fotografica - Fiat 500 BEVGalleria fotografica - Fiat 500 BEV
  • Fiat 500 BEV - anteprima 1
  • Fiat 500 BEV - anteprima 2
  • Fiat 500 BEV - anteprima 3
  • Fiat 500 BEV - anteprima 4

Autore:

Tag: Mercato , Fiat , metano , detroit , auto elettrica , auto italiane , auto ibride


Top