dalla Home

Mercato

pubblicato il 30 marzo 2011

Elkann: "Oggi Fiat torna a fare solo auto"

Così ha aperto l'Assemblea degli azionisti. Marchionne ha parlato dei piani in Russia

Elkann: "Oggi Fiat torna a fare solo auto"

Oggi "la Fiat torna alla sua vocazione originale: a fare solamente automobili". Così il presidente del Lingotto, John Elkann, ha aperto i lavori della prima Assemblea degli azionisti dopo lo scorporo auto avvenuto a gennaio. "Negli anni, con i profitti che ci sono stati, ha proseguito, la Fiat ha diversificato in tanti ambiti di attività, ricordiamo il famoso motto 'cielo-mare-terra', ricordiamo tanti prodotti come il frigorifero Fiat, ricordiamo anche i mestieri assicurativi, i mestieri nella distribuzione". Da quest'anno invece la Fiat S.p.A. si occuperà solo di auto, pensando a rafforzare le sue alleanze, la sua posizione sui mercati emergenti e a risollevare le vendite in Europa tramite l'arrivo di nuovi modelli.

DELL'ALLEANZA FIAT-CHRYSLER SI PARLAVA GIA' NEGLI ANNI '80
"Da sempre Fiat ha guardato all'America come il Paese, il mercato con cui poter fare accordi - ricorda Elkann -. Il mio trisnonno, il Senatore Giovanni Agnelli, andò la prima volta nel 1906 a Detroit a incontrare i costruttori e stabili' un'amicizia e soprattutto un'intesa di lavoro con la Ford di allora". Il giovane Presidente ha quindi ricordato gli accordi che Fiat ha fatto con la Ford, con la GM, ma anche con la Chrysler. "Proprio preparando questa assemblea guardavo i carteggi e nei carteggi di mio nonno ho trovato delle lettere negli anni ottanta, nell'86, tra lui e Lee Iacocca, l'allora Ceo della Chrysler: parlavano di come sarebbe stato interessante poter collaborare di più tra la Fiat e la Chrysler e quante complementarietà ci sono".

JOHN ELKANN E' ORGOGLIOSO DEL GRUPPO FIAT
John Elkann ha quindi raccontato che quando si trovava al Salone di Ginevra con Marchionne si è sentito molto orgoglioso dei risultati raggiunti. "Vedere la Ferrari con il nuovo prodotto FF, vedere la gamma Fiat con la Freemont, vedere tutta la gamma completa della Lancia, dalla nuova Ypsilon alla Thema, vedere la bellissima Alfa Romeo 4C, e poi vedere marchi nuovi, quelli che vengono da Chrysler, come la Jeep, piuttosto che la Dodge - ha detto -. Quella realtà lì è sicuramente la migliore premessa per il nostro futuro. Tra qualche giorno, venerdì, compio 35 anni e pensando al nostro futuro e pensando a quello che è stato fatto e soprattutto quell'impressione fisica di tutti questi prodotti e marchi, devo dire che sono molto speranzoso per quello che sarà il nostro futuro".

FIAT ESPANDERA' LE SUE ATTIVITA' IN RUSSIA
"La Fiat è intenzionata a ampliare il proprio impegno sul mercato russo, estendendovi le attività di produzione e distribuzione di vetture e veicoli commerciali", ha detto Sergio Marchionne, che nel corso dell'Assemblea dei soci ha ribadito il forte impegno del Lingotto nell'ex Stato sovietico. Continua così l'allargamento degli orizzonti Fiat sui mercati internazionali, già avviato con l'accordo strategico di Chrysler che prevede il lancio di 51 nuovi modelli entro il 2014. Il manager italo-canadese ha precisato che i rinnovati interessi in Russia riguardano la costruzione di vetture del segmento C e D, di SUV e di veicoli commerciali leggeri con i marchi Fiat e Jeep. Marchionne ha anche parlato di possibili collaborazioni con partner locali e di un progetto presentato al ministro russo per la realizzazione di impianto che produca fino a 300.000 veicoli all'anno.

APPROVATO IL BILANCIO 2010
Riguardo infine all'aspetto più finanziario, l'Assemblea degli Azionisti di Fiat S.p.A. ha approvato il bilancio dell'esercizio 2010 e la distribuzione agli azionisti di un dividendo lordo di 0,09 euro per azione ordinaria, 0,31 euro per azione privilegiata e 0,31 euro per azione di risparmio che sarà messo in pagamento a partire dal prossimo 21 aprile, con stacco cedola il 18 aprile. Infine l'Assemblea ha conferito l'incarico di revisione legale dei conti per il novennio primo gennaio 2012-31 dicembre 2020 alla Reconta Ernst & Young S.p.A..

Autore: Fabio Gemelli e Eleonora Lilli

Tag: Mercato , VIP , auto italiane , torino


Top