dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 29 marzo 2011

Gli italiani sono i peggiori guidatori d'Europa

Così la pensano gli inglesi: siamo troppo disinvolti, le strade strette, gli scooteristi indisciplinati

Gli italiani sono i peggiori guidatori d'Europa

Lo sappiamo: siamo irascibili, attempati, nazionalisti, presuntuosi, ma finora ce l'eravamo detto solo fra noi. Con gli occhi dello straniero, che spesso sono più obiettivi dei nostri, siamo però i peggiori guidatori d'Europa. Lo dice il 34% degli inglesi in uno studio commissionato da Carhiremarket.com, un motore di ricerca britannico per il noleggio auto. Dietro di noi ci sono i francesi (col 20% dei voti) e gli spagnoli (con l'8%), mentre gli stessi britannici hanno classificato sé stessi al quarto posto della disonorevole graduatoria con il 5% dei voti.

SIAMO TROPPO BRAVI?
Ma da cosa nasce questo giudizio nei nostri confronti? Secondo gli autori dello studio il nostro stile di guida è troppo "disinvolto" perché siamo il Paese d'Europa in cui (secondo loro) è più difficile ottenere la patente. Per cui, forti della nostra "preparazione" al volante, tendiamo ad azzardare più che altrove. In realtà si tratta solo di una convinzione errata, in quanto ad incidenti stradali non siamo certo messi bene. Non c'entrerà qualcosa il fatto che gli amici inglesi guidano "dalla parte sbagliata"? In parte: secondo lo stesso studio il 49% degli inglesi non ama guidare all'estero, percentuale che sale al 62% fra le signore d'Albione.

GUIDARE SICURI IN ITALIA (SECONDO GLI INGLESI)
Carhiremarket.com dà cinque "dritte" ai connazionali che si apprestano venire da noi per la bella stagione. Primo suggerimento: "l'addestramento alla guida in Italia è molto complesso e per questo motivo gli automobilisti italiani spesso eccedono in fiducia nelle manovre. Prestate attenzione doppia quando siete alla guida". Secondo suggerimento: "Sapete che i teenagers italiani possono guidare qualunque cosa che abbia cilindrata inferiore ai 50 cc a partire dai 14 anni. Ci sono un sacco di ragazzi su Vespa e scooter in giro, per cui prestate attenzione doppia agli angoli ciechi". Terzo suggerimento: "in molte città storiche le strade sono state costruite ai tempi in cui l'automobile non esisteva. Se possibile affittate un'auto compatta, guidare sarà più facile". Quarto suggerimento: "Attenzione ai limiti di velocità: sono più alti che in Inghilterra e molte auto viaggiano più forte di quanto siete abituati. Le leggi italiane inoltre impongono le luci accese anche di giorno". Quinto suggerimento: "Occhio al vino: il limite del tasso alcolemico in Italia è dello 0,05%. Se lo superate rischiate multe ed addirittura l'arresto, per cui attenzione a non bere troppo se vi fate affascinare dai vigneti e volete fare un pit stop con un buon bicchiere".

Autore:

Tag: Curiosità , codice della strada , sicurezza stradale , dall'estero


Top