dalla Home

Curiosità

pubblicato il 30 marzo 2011

I quattro volti di Lancia Grand Voyager

Così la Casa torinese si imparenta con Chrysler, Dodge e Volkswagen

I quattro volti di Lancia Grand Voyager
Galleria fotografica - Dodge Grand CaravanGalleria fotografica - Dodge Grand Caravan
  • Dodge Grand Caravan - anteprima 1
  • Dodge Grand Caravan - anteprima 2
  • Dodge Grand Caravan - anteprima 3
  • Dodge Grand Caravan - anteprima 4
  • Dodge Grand Caravan - anteprima 5
  • Dodge Grand Caravan - anteprima 6

L'annunciato arrivo sui mercati europei della nuova Lancia Grand Voyager porta alla nascita di un quarto modello basato sulla multispazio USA di Chrysler. Quella che fino allo scorso anno era venduta anche in Italia come Chrysler Grand Voyager ha infatti tre "parenti" americane che si chiamano Chrysler Town & Country, Dodge Gran Caravan e Volkswagen Routan. Quest'ultima rappresenta perfettamente le dinamiche del mercato globale dell'auto e delle sempre più diffuse joint-venture, che porta gruppi concorrenti come Fiat e Volkswagen a ritrovarsi legati da una parentela acquisita.

UNA FAMIGLIA DA OLTRE 240.000 UNITA' ALL'ANNO
La nuova Lancia Grand Voyager, che negli USA rientrerebbe nella categoria dei "minivan" e che sul nostro mercato va a coprire invece il segmento degli MPV grandi, ha quindi una sorella col marchio VW, venduta negli Stati Uniti, in Canada e in Messico con soli motori V6 a benzina. Come le colleghe d'oltreoceano anche la Lancia verrà assemblata nello stabilimento canadese di Windsor, ma a differenza di queste verrà dotata di motore diesel VM, come già accadeva per la Chrysler Grand Voyager europea. A puro titolo di curiosità va segnalato che dei quattro minivan gemelli il più venduto d'America (2009) risulta essere il Dodge Grand Caravan (130.949 esemplari), seguito da Chrysler Town & Country (84.558 pezzi) e Volkswagen Routan (18.068 unità), mentre nello stesso anno in Italia sono stati consegnati 738 Grand Voyager.

DIESEL SOLO PER L'EUROPA
Come già accennato, a stimolare le vendite italiane della monovolume Lancia, ci sarà il motore 2.8 CRD da 163 CV e 360 Nm, forte di un consumo combinato di 8,4 l/100 km. Oltre a questo ci sarà un diverso trattamento degli interni, ancor più orientati al lusso e allo stile della tradizione Lancia. Per chi non intende scendere a compromessi e vuole "fare l'americano" anche con la Lancia Grand Voyager è poi disponibile il Pentastar a benzina, un V6 24 valvole di 3,6 litri che esprime 283 CV e 305 Nm e che rappresenta il top delle motorizzazioni della variegata famiglia Voyager, sia americana che europea. A questo punto non resta che attendere il responso del mercato e vedere come verrà accolta da noi la monovolume che traghetta la Casa di Chivasso verso il nuovo modello atteso dopo il 2014.

Galleria fotografica - Lancia New Grand VoyagerGalleria fotografica - Lancia New Grand Voyager
  • Lancia New Grand Voyager - anteprima 1
  • Lancia New Grand Voyager - anteprima 2
  • Lancia New Grand Voyager - anteprima 3
  • Lancia New Grand Voyager - anteprima 4
Galleria fotografica - Chrysler Town & Country 2010Galleria fotografica - Chrysler Town & Country 2010
  • Chrysler Town & Country 2010 - anteprima 1
  • Chrysler Town & Country 2010 - anteprima 2
  • Chrysler Town & Country 2010 - anteprima 3
  • Chrysler Town & Country 2010 - anteprima 4
  • Chrysler Town & Country 2010 - anteprima 5
  • Chrysler Town & Country 2010 - anteprima 6
Galleria fotografica - Volkswagen RoutanGalleria fotografica - Volkswagen Routan
  • Volkswagen Routan - anteprima 1
  • Volkswagen Routan - anteprima 2
  • Volkswagen Routan - anteprima 3
  • Volkswagen Routan - anteprima 4
  • Volkswagen Routan - anteprima 5
  • Volkswagen Routan - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , Lancia , auto americane , auto italiane


Top