dalla Home

Mercato

pubblicato il 28 marzo 2011

Fiat vende Ferrari? "Non per il momento"

Marchionne apre alla possibilità che il marchio di lusso possa essere ceduto

Fiat vende Ferrari? "Non per il momento"

"Senta, la Ferrari la vende?". E' diretta Giovanna Boursier, la giornalista di Report che al Salone di Ginevra ha riempito di domande l'amministratore delegato di Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne. L'intervista è andata in onda ieri sera su Rai Tre e a questa domanda il manager ha risposto con sarcasmo: "La mia personale o la Ferrari come azienda?". Perché la "sua" Ferrari è rimasta distrutta in un incidente e quindi adesso l'ha rimpiazzata con un'altra vettura del Cavallino Rampante, la FF, che ha ordinato bianca, ma che ancora deve essergli consegnata.

FERRARI COME ALFA ROMEO
La società Ferrari insomma la vende? "Non per il momento", ha risposto Marchionne, aprendo uno spiraglio sulla possibilità che in futuro il Gruppo Fiat possa cedere la Casa di Maranello. Un'ipotesi fino ad oggi impensata, visto che a traballare di più è stato il destino di Alfa Romeo, un marchio che all'interno del Lingotto sembra non aver mai trovato la collocazione giusta e di cui più volte è stata immaginata la cessione al Gruppo Volkswagen. Di queste trattative Marchionne non vuole più parlare. Lui, che i vertici delle altre case automobilistiche li introntra spesso, dice: E' vero, siamo andati a parlare con tedeschi. "Ma noi parliamo con tutti quanti, io ho parlato anche con i francesi oggi. Ogni volta che incontro un altro produttore non significa che sto vendendo qualcosa". E i tedeschi la vorrebbero l'Alfa? " Io penso che siano stati di una chiarezza brutale", ha risposto il manager.

FERRARI VALE 5 MILIARDI DI EURO
Durante il Salone di Ginevra infatti il presidente Ferdinand Piech, che vuole comprarla, si è lasciato andare a dichiarazioni esplicite, facendo addirittura i conti in tasca alla Fiat: "Alfa Romeo in Volkswagen venderebbe 4 volte di più". Ma se si chiede qualcosa a chi lavora a Wolfsburg, non si ottiene nulla. Nessuno vuole parlarne. Tantomeno chi siede al consiglio di amministrazione, come Jochem Haeizamnn. Interrogato dalla giornalista Rai sulle intenzioni di Volkswagen su Alfa Romeo, Haeizamnn ha rimandato ogni commento ad un futuro imprecisato. "Ma ci sono trattative in corso?" La domanda è rimasta senza risposta, come quella su Ferrari. L'ultima affermazione ufficiale circa il marchio di Maranello rimane quindi quella sulla sua quotazione in Borsa. Marchionne è tornato ad ipotizzarla, valutando Ferrari - che ora per il 90% è di Fiat - 5 miliardi di euro. Tuttavia, anche se i conti 2010 Ferrari sono positivi, a differenza di quelli dell'intero comparto auto di Fiat, "abbiamo bisogno di un paio di trimestri in nero nel conto profitti e perdite per fare qualcosa di significativo con gli investitori equity, ma c'è molto interesse", ha detto Marchionne alla Reuters.

Autore:

Tag: Mercato , Ferrari , auto europee , VIP , auto italiane


Top