dalla Home

Attualità

pubblicato il 28 marzo 2011

Manca la vernice metallizzata: a rischio la produzione di auto

Dal Giappone non arriva l’indispensabile pigmento

Manca la vernice metallizzata: a rischio la produzione di auto

Un'inaspettata conseguenza del terremoto giapponese dell'11 marzo è la mancanza di vernici metallizzate per l'industria automobilistica mondiale. Dopo i cali produttivi dovuti alla carenza di parti provenienti dal Giappone è arrivato il momento dei colori metallizzati, realizzati un po' in tutto il mondo utilizzando il pigmento Xirallic. Questo viene prodotto esclusivamente nello stabilimento di Onahama, chiuso subito dopo il terremoto e distante solo 45 km dalla centrale nucleare di Fukushima-Daiichi.

STABILIMENTO GIAPPONESE BLOCCATO
Secondo Automotive News e Reuters ad utilizzare l'elemento metallizzato mancante sono i gruppi Chrysler, Toyota, General Motors e Ford e considerando che ormai il 90% delle auto costruite in tutto il mondo adottano la brillante verniciatura è facile intuire come le catene produttive rischino di arrivare al collasso, causa la quantità di ordini inevasi. I responsabili di Merck KGaA, l'azienda chimica tedesca proprietaria dello stabilimento nipponico dove si produce lo Xirallic, hanno dichiarato di non conoscere ancora la data di riapertura dell'impianto e che una volta riaperto saranno necessarie 4-8 settimane per riportarlo a regime.

NEGLI USA I PRIMI PROVVEDIMENTI
Le prime conseguenze si notano negli Stati Uniti, dove Chrysler ha suggerito alla propria rete di concessionari di restringere gli ordini a 10 tonalità di colore, come "misura precauzionale". Ford ha ridotto la produzione del nero "tuxedo black" e di tre tipi di rosso red per il suo F-150. La Casa dell'Ovale Blu sta anche valutando l'utilizzo di un pigmento metallizzato diverso ed è in trattativa con Merck per produrlo in altri stabilimenti. Toyota USA, che pur utilizza il pigmento "incriminato", dichiara di non aver ancora preso provvedimenti in merito. Anche i colosso chimico DuPont, che utilizza lo Xirallic, afferma che sta "controllando la situazione". Pare strano, ma in casi eccezionali come la crisi giapponese anche un tipo di vernice può influenzare negativamente e bloccare l'economia globale dell'auto.

Autore:

Tag: Attualità , produzione , giappone


Top