dalla Home

Home » Argomenti » Patente

pubblicato il 28 marzo 2011

Tre MINI per i neopatentati

Berlina, Clubman e Countryman, a benzina e diesel

Tre MINI per i neopatentati
Galleria fotografica - MINI One D Clubman restylingGalleria fotografica - MINI One D Clubman restyling
  • MINI One D Clubman restyling - anteprima 1
  • MINI One D Clubman restyling - anteprima 2
  • MINI One D Clubman restyling - anteprima 3
  • MINI One D Clubman restyling - anteprima 4
  • MINI One D Clubman restyling - anteprima 5

Dal 9 febbraio 2011 i neopatentati italiani debbono fare i conti con le limitazioni alla guida imposte per legge sulla base di potenza assoluta e rapporto peso/potenza. Per scegliere la loro prima auto i giovani patentati hanno a disposizione un'offerta di 536 diversi modelli, consultabile anche nel listino di OmniAuto.it. Per non rimanere esclusa da una strategica fetta di mercato che "coltiva" gli automobilisti di domani, MINI è presente in questo elenco con 3 diversi modelli, a benzina e diesel.

SI PARTE DA MINI ONE MINIMALIST 75 CV
La gamma MINI per i neopatentati è composta da MINI One75 CV, MINI One D Clubman 90 CV e MINI One D Countryman 90 CV, che rientrano nei suddetti limiti. Berlina, familare e SUV sono quindi a disposizione dei neopatentati con motorizzazioni che, se da una parte rinunciano a qualcosa in fatto di prestazioni, risultano assai interessanti per emissioni, consumi e costi di utilizzo. Partendo dalla MINI One MINIMALIST 75 CV, venduta a 17.200 euro, si nota infatti come il 1.6 aspirato vanta un consumo medio dichiarato di 5,1 l/100 chilometri ed emette 119 grammi di CO2 per chilometro.

MINI ONE D CLUBMAN
Ancor più interessanti per le finanze dei giovani neopatentati che non vogliono rinunciare all'inglesina sono i motori turbodiesel della MINI One D Clubman e MINI One D Countryman, unità da 90 CV e 215 Nm di coppia massima. La MINI One D Clubman, che accelera da 0 a 100 km/h in 11,8 secondi e raggiunge i 182 km/h ha un consumo medio di gasolio di 3,9 litri per 100 chilometri e le emissioni di anidride carbonica sono pari a 103 g/km. Il prezzo di listino è di 21.650 euro e come tutte le altre MINI può essere equipaggiata con i sistemi audio, connettività e navigazione. La predisposizione cellulare Bluetooth + USB costa 1.000 euro, il navigatore Business 1.820 euro e l'evoluto sistema Hi-Fi Harman/Kardon richiede 750 euro.

C'E' ANCHE LA COUNTRYMAN DIESEL
Il modello più recente della gamma MINI per i neopatentati è la MINI One D Countryman, spinta dallo stesso turbodiesel da 90 CV e con un costo di 22.750 euro. La nuova 4 porte inglese ha trazione anteriore, scatta da zero a 100 km/h in 12,9 secondi e la sua velocità massima è di 170 km/h. Anche in questo caso i consumi sono interessanti, con una media di 4,4 l/100 km e un valore di CO2 pari a 115 g/km.

Galleria fotografica - MINI restylingGalleria fotografica - MINI restyling
  • MINI restyling - anteprima 1
  • MINI restyling - anteprima 2
  • MINI restyling - anteprima 3
  • MINI restyling - anteprima 4
Galleria fotografica - MINI Cooper CountrymanGalleria fotografica - MINI Cooper Countryman
  • MINI Cooper Countryman - anteprima 1
  • MINI Cooper Countryman - anteprima 2
  • MINI Cooper Countryman - anteprima 3
  • MINI Cooper Countryman - anteprima 4
  • MINI Cooper Countryman - anteprima 5
  • MINI Cooper Countryman - anteprima 6

Autore:

Tag: Mercato , Mini , auto europee , neopatentati


Top