dalla Home

Curiosità

pubblicato il 25 marzo 2011

Nissan Leaf partecipa al progetto inglese Switch EV

15 vetture saranno date in prova ad altrettanti automobilisti per un test

Nissan Leaf partecipa al progetto inglese Switch EV
Galleria fotografica - Nissan LeafGalleria fotografica - Nissan Leaf
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 1
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 2
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 3
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 4
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 5
  • Nissan Leaf - TEST - anteprima 6

"Il governo inglese ha l'ambizione di essere un pioniere globale nello sviluppo di auto a bassa e bassissima impronta di carbonio e oggi a Sunderland Nissan ha raccolto la sfida". Così il Ministro inglese per le imprese, Mark Prisk, ha descritto la consegna di 14 Nissan Leaf ad altrettanti automobilisti che le guideranno sulle strade del Nord Est d'Inghilterra nell'ambito di un grande progetto di collaudo di veicoli elettrici denominato Switch EV. Lanciato a settembre dello scorso anno in collaborazione con varie altre Case automobilistiche, Switch EV è uno degli otto progetti finanziati con 25 milioni di sterline dal Technology Strategy Board britannico nel quadro di una serie di iniziative di dimostrazione di modelli a bassissimo tenore di CO2, l'Ultra Low Carbon Vehicles Demonstrator Programme.

L'obiettivo è naturalmente quello di favorire l'adozione dei veicoli elettrici nel Regno Unito e nelle prossime settimane una 15esima Nissan Leaf si unirà al gruppo, mentre tra sei mesi le Leaf passeranno ad altri automobilisti. In totale il progetto Switch EV permetterà ad oltre 150 persone di provare 49 nuovi veicoli elettrici di diversi marchi. A bordo delle auto sono state installate speciali centraline che raccoglieranno dati utili al perfezionamento delle tecnologie di propulsione elettrica, valutando ad esempio gli effetti della topologia stradale e del traffico sull'autonomia delle batterie. Il progetto Switch EV procede in parallelo all'installazione di una rete capillare di ricarica per i veicoli elettrici nel Nord Est del Paese, che va sotto il nome di Schema Plugged in Places, ovvero 1300 punti di ricarica attivati a livello regionale entro il 2013. Questa cifra comprende prese domestiche, colonnine lungo le strade e caricatori rapidi capaci di ricaricare la batteria da 0 all'80% in 30 minuti.

Autore:

Tag: Curiosità , Nissan , auto elettrica , inghilterra


Top