dalla Home

Home » Argomenti » Incentivi auto

pubblicato il 23 marzo 2011

FIA: l'auto elettrica deve essere incentivata

Bruxelles ha dettato le linee guida per il successo dell'E-mobility

FIA: l'auto elettrica deve essere incentivata

Gli automobilisti sceglieranno l'auto elettrica se i suoi costi di acquisto scenderanno, la rete dei punti di ricarica sarà capillare e le nuove tecnologie saranno facilmente fruibili. Può sembrare banale, ma questa "ricetta" per il successo della mobilità a zero emissioni è la prima "ufficiale" che arriva direttamente da Bruxelles. A ribadire i tre concetti chiave è stato l'Ufficio europeo della FIA, la Federazione Internazionale dell'Automobile, che ha presentato a Bruxelles un documento dal titolo "Verso la E-Mobility: le sfide da affrontare".

IL NUOVO LIBRO BIANCO DELLA COMMISSIONE EUROPEA
Il dossier, redatto sulla base delle esperienze di 71 automobile club internazionali, tra cui l'italiano ACI, anticipa la pubblicazione di nuovo Libro bianco della Commissione Europea e richiama la filiera pubblica e privata dei trasporti ad assumere un ruolo ancora più incisivo nello sviluppo di una mobilità consapevole e sostenibile. In pratica per la prima volta un ente europeo ha dettato ufficialmente le linee guida che dovrebbero seguire le istituzioni comunitarie, nazionali e locali, per lo sviluppo e la diffusione dell'auto elettrica.

IL DETTATO DI BRUXELLES
Questi punti sono: la facilitazione procedure di appalto più sostenibili per l'ambiente; l'introduzione di incentivi economici per stimolare usi specifici dei veicoli; il lavoro in sinergia con le imprese e le università per perfezionare la tecnologia delle vetture e di alcuni componenti strategici come le batterie; l'integrazione della politica dei trasporti con la pianificazione urbana, l'approvvigionamento energetico e i servizi pubblici; l'incoraggiamento di misure per il consumo "verde", ad esempio promuovendo sistemi di etichettatura e lo sviluppo di meccanismi finanziari innovativi; la fornitura di una migliore integrazione dei veicoli elettrici con le attuali infrastrutture di trasporto urbano. Nel complesso questo dettato rappresenta il primo passo verso una vera e coordinata "rivoluzione elettrica" nel settore automobilistico e potrebbe spingere i Paesi che come l'Italia non hanno ancora varato incentivi all'auto elettrica a farlo.

Autore:

Tag: Attualità , incentivi , auto elettrica , aci


Top