dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 22 marzo 2011

Auto e bici condivise a Milano

L’iniziativa di Autostrade, Comune e ATM è pensata per i pendolari

Auto e bici condivise a Milano

Per i pendolari che ogni mattina arrivano a Milano dalle città vicine nasce una nuova iniziativa che vuole unire la praticità del carpooling e del bike sharing. Il progetto è frutto di un accordo fra Autostrade, Comune di Milano e ATM, che assieme intendono ridurre traffico e inquinamento incentivando l'utilizzo comune delle'auto e quello condiviso della bicicletta. Il nuovo programma prevede l'utilizzo del carpooling avviato nel 2009 sulla A8 e A9 che collegano il capoluogo lombardo con Como e Varese, dei mezzi pubblici ATM e del servizio BikeMi per muoversi in bici nel centro di Milano. In pratica chi si registra su autostradecarpooling.it ha la possibilità per tutto il 2011 di provare gratuitamente per un giorno il servizio BikeMi e di sottoscrivere uno speciale abbonamento annuale BikeMi da 36 euro.

In questo modo gli iscritti all'apposito sito di Autostrade possono aggiungere un ulteriore vantaggio a quelli di cui già godono, come ad esempio la porta riservata alle auto con almeno 4 persone alla barriera di Milano Nord e uno sconto di oltre il 60% sul pedaggio. I 5.500 utenti fino ad ora registrati che si muovono nella zona di Milano, Varese, Como, Lecco, Lugano e Chiasso hanno quindi a disposizione metropolitana, tram, bus, filobus, Radiobus di Quartiere e le 1.400 biciclette gialle BikeMe a disposizione in oltre 100 stazioni cittadine. Con questa mossa comune le tre parti in causa intendono dare nuova linfa ad una realtà che in Italia stenta ancora ad affermarsi, ma che potrebbe risolvere parte dei problemi delle aree urbane più densamente trafficate e inquinate.

Autore:

Tag: Attualità , mobilità sostenibile , milano , car sharing , car pooling


Top