dalla Home

Novità

pubblicato il 12 aprile 2006

Mercedes Classe E New Generation

Mercedes Classe E New Generation
Galleria fotografica - Mercedes Classe E 2006Galleria fotografica - Mercedes Classe E 2006
  • Mercedes Classe E 2006 - anteprima 1
  • Mercedes Classe E 2006 - anteprima 2
  • Mercedes Classe E 2006 - anteprima 3
  • Mercedes Classe E 2006 - anteprima 4
  • Mercedes Classe E 2006 - anteprima 5
  • Mercedes Classe E 2006 - anteprima 6

Dopo quattro anni di onorato servizio anche per la Mercedes Classe E, la berlina di lusso più venduta d' Europa, è giunta l'ora di un restyling. Un aggiornamento che a Stoccarda era indispensabile per rimanere competitivi e soprattutto per sostenere le vendite in attesa del modello tutto nuovo, che dovrebbe debuttare nel 2009.

Mercedes ha voluto denominare questo model year 2006 come "New Generation", anche se di una nuova generazione non si tratta. La verità sta nel mezzo ed effettivamente, se si vanno a considerare tutti gli aggiornamenti tecnici apportati al progetto originario del 2002, la Classe E 2006 è più di un semplice restyling.

Certo, l'estetica cambia poco, e interessa come di consueto paraurti, fanaleria e pochi altri dettagli più ho meno ridisegnati. Di funzionale, per aumentare la sicurezza di viaggio, ci sono solo degli innovativi LED di colore bianco impiegati come luci di posizioni.
Numerose e importanti sono invece le innovazioni introdotte in campo di sicurezza. Tanto per cominciare anche la Classe E adotta adesso il sistema PRE-SAFE, capace di riconoscere in via preventiva le situazioni di guida pericolose e di attivare, in anticipo, tutte le misure necessarie per la protezione ottimale dei passeggeri anteriori in caso di impatto. I poggiatesta sono inoltre di tipo attivo "NECK-PRO", che durante un'eventuale collisione si inclinano "seguendo" la testa del passeggero o del guidatore e limitando così i traumi alla colonna cervicale, "colpo di frusta" in primis.

Altra innovazione portata dalla Classe E "New Generation" sono le luci di stop lampeggianti, che sarebbero capaci, a detta degli ingegneri Mercedes, di segnalare le situazione potenzialmente pericolosa in modo più efficacie. Secondo studi di laboratorio, la luce lampeggiante abbrevia di 0,2 secondi i tempi di reazione, riducendo lo spazio di frenata teorico da 100 km/h in 5,50 metri.
Rimanendo in ambito di illuminazione, la Classe E offre come optional l'Intelligent Light System, basato su proiettori allo bixeno e che comprende diverse modalità di funzionamento ottimizzato a secondo delle condizione di viaggio, come "strade extra-urbane", "autostrada" o "nebbia".

Novità più di sostanza arrivano dalla gamma di motorizzazioni disponibili. Buona parte dei motori diesel e benzina sono stati potenziati e ottimizzati in termini di efficienza e consumi. In particolare i diesel CDI 200 e 220 sono saliti rispettivamente a 136 e 170 cavalli per 320 e 400 Nm di coppia. Il tutto mantenendo i consumi invariati. Migliorano inoltre le prestazioni del 320 CDI che sale a 224 cavalli di potenza e 540 Nm di coppia.
Per i benzina è stata aumentata la potenza del 200 Kompressor a 184 cavalli mentre ai vertici della gamma c'è il nuovo V8 di 5,5 litri da ben 388 cavalli e 530 Nm di coppia. Un propulsore da supercar, che rende la Classe E capace di accelerare da 0 a 100 km/h in 5,3.
Agli insaziabili è invece dedicata la Classe E 63 AMG, con un V8 aspirato più potente che mai: 514 cavalli e 630 Nm di coppia.

Scegli Versione

Autore: Alessandro Lago

Tag: Novità , Mercedes-Benz


Top