dalla Home

Motorsport

pubblicato il 18 marzo 2011

Porsche 911 GT3 R Hybrid 2011

Più potenza e meno peso per la nuova versione dell'ibrida da corsa di Zuffenhausen

Porsche 911 GT3 R Hybrid 2011
Galleria fotografica - Porsche 911 GT3 R Hybrid 2011Galleria fotografica - Porsche 911 GT3 R Hybrid 2011
  • Porsche 911 GT3 R Hybrid 2011 - anteprima 1
  • Porsche 911 GT3 R Hybrid 2011 - anteprima 2
  • Porsche 911 GT3 R Hybrid 2011 - anteprima 3
  • Porsche 911 GT3 R Hybrid 2011 - anteprima 4
  • Porsche 911 GT3 R Hybrid 2011 - anteprima 5
  • Porsche 911 GT3 R Hybrid 2011 - anteprima 6

Alla prossima 24 Ore del Nurburgring che si disputerà il 25 giugno, Porsche cercherà il riscatto con la versione 2011 dell'ibrida Porsche 911 GT3 R Hybrid che lo scorso anno andò al comando della maratona tedesca prima di ritirarsi per un guasto meccanico.

L'architettura, che prevede due motori elettrici sull'asse anteriore, rimane uguale, ma la Casa di Zuffenhausen ha apportato alcuni affinamenti alla 911 ibrida per il momento destinata solamente alle competizioni riducendo del 20% il peso del voluminoso sistema ibrido che al posto delle batterie sfrutta un volano generatore sviluppato con la collaborazione della Williams F1. Adesso il volano e gli altri componenti del sistema ibrido posizionati alla destra del pilota sono racchiusi in una cellula di sicurezza in fibra di carbonio.

I propulsori elettrici sono stati potenziati da 60 a 75 kW e supportano il boxer 4 litri da circa 470 CV al comando del pilota, che adesso ha a disposizione una potenza addizionale di circa 200 CV da utilizzare a piacimento: a seconda del programma scelto la 911 GT3 R Hybrid accelera in modalità "ibrida" alla semplice pressione del pedale dell'acceleratore, oppure premendo un pulsante del volante, ottenendo per qualche secondo un "plus" di potenza da sfruttare in uscita di curva o nelle manovre di sorpasso.

A livello estetico si nota la scomparsa delle prese d'aria sui passaruota posteriori, impiegate nella prima versione per raffreddare la componentistica ad alto voltaggio della trazione ibrida. Con l'ottimizzazione di quest'ultima non si rendono più necessarie, quindi sono state "chiuse" per migliorare l'aerodinamica. E' stato inoltre ridisegnato l'abitacolo, spostando display e comandi al centro sul volante e su una nuova consolle che risulta più facilmente manovrabile soprattutto durante le ore notturne. Nel complesso il peso totale della Porche GT3 R Hybrid è sceso da 1.350 a 1.300 kg.

Autore:

Tag: Motorsport , Porsche , auto ibride , nurburgring


Top