dalla Home

Home » Argomenti » Prezzi benzina

pubblicato il 18 marzo 2011

Codacons: "L'Antitrust indaghi sul prezzo della benzina"

Il petrolio scende, ma il caro carburante persiste

Codacons: "L'Antitrust indaghi sul prezzo della benzina"

La catastrofe in Giappone sta facendo scendere il prezzo del petrolio, ma quello dei carburanti in Italia non cambia. Sui mercati internazionali del Mediterraneo invece le quotazioni dei carburanti sono calate, con benzina e gasolio in discesa di 35,50 dollari (a 946 dollari/ton) e di 16 dollari (a 990 dollari/ton). "Tutto ciò avrebbe dovuto riflettersi oggi stesso sui listini di benzina e gasolio, con una riduzione dei prezzi alla pompa, che tuttavia non si è verificata", spiega Casper, il Comitato contro le speculazioni e per il risparmio (Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori) che prosegue con un appello all'Antistrust. "Di fronte all'immobilismo totale del Governo - dicono Adoc, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori - chiediamo un intervento dell'Antitrust affinchè, anche inviando la Guardia di Finanza presso distributori e grossisti, faccia luce su eventuali speculazioni sui carburanti legate alla crisi del Giappone, che avrebbero effetti pesantissimi sulle tasche dei cittadini".

300 EURO IN PIU' A FAMIGLIA
"Ancora una volta abbiamo la dimostrazione dell'iniquità che caratterizza i prezzi dei carburanti in Italia, e della speculazione dettata dal fenomeno della doppia velocità", si legge in una nota congiunta delle Associazioni dei consumetori, in cui è stimato per gli italiani un esborso pari a 300 euro in più all'anno a famiglia.

PREZZI ANCORA VICINO ALL'1,6 EURO AL LITRO
La situazione odierna sulla rete dei carburanti vede i prezzi praticati senza oscillazioni particolari, tranne che negli impianti no-logo, dove si riscontra una tendenza al ribasso decisamente più robusta. Nel consueto monitoraggio di quotidianoenergia.it si legge che oggi in Italia la media dei prezzi praticati della benzina (in modalità servito) va dall'1,559 euro al litro degli impianti Esso all'1,568 dei punti vendita Tamoil (le no-logo a 1,467 euro al litro). Per il diesel si passa dall'1,455 euro al litro delle stazioni di servizio Esso all'1,463 rilevato negli impianti Q8 (le no-logo a 1,392). Il GPL, infine, si posiziona tra lo 0,793 euro al litro registrato nei punti vendita Eni allo 0,797 euro al litro degli impianti Q8 e Tamoil (0,773 euro al litro le no-logo).

Autore:

Tag: Attualità , carburanti


Top