dalla Home

Attualità

pubblicato il 16 marzo 2011

Giappone: Nissan offre 400 milioni di yen in aiuti

La Casa giapponese affronta l'emergenza del post tsunami

Giappone: Nissan offre 400 milioni di yen in aiuti

La grave situazione che il Giappone sta vivendo ancora in queste ore a causa delle devastazioni provocate dal maremoto dell'11 marzo e della minaccia di contaminazione nucleare proveniente dalla centrale di Fukushima è stata fronteggiata con fermezza anche dall'industria automobilistica, spina dorsale del Paese del Sol Levante. Con una produzione in gran parte bloccata, le Case auto si sono messe subito in moto per cercare di offrire il proprio sostegno alle operazioni di soccorso.

Nissan nei giorni scorsi ha provveduto ad erogare 30 milioni di yen alla ONG Japan Platform, ai quali si andranno adesso ad aggiungere ben 400 milioni di yen in aiuti, pari a oltre 3 milioni e 500 mila euro. Come la totalità delle concorrenti, la Casa giapponese ha deciso inoltre di destinare oltre 50 veicoli in favore delle squadre di soccorso e nei giorni scorsi ha varato un programma di riduzione del consumo di elettricità che interessa tutti gli edifici aziendali, dal quartier generale fino ai dealer di tutto il Giappone.

Autore:

Tag: Attualità , Nissan , giappone


Top