dalla Home

Tuning

pubblicato il 16 marzo 2011

Sportec SP 800 R Porsche 911 GT2 RS

800 CV spremuti dalla 911 più estrema

Sportec SP 800 R Porsche 911 GT2 RS
Galleria fotografica - Sportec SP 800 R Porsche 911 GT2 RS Galleria fotografica - Sportec SP 800 R Porsche 911 GT2 RS
  • Sportec SP 800 R Porsche 911 GT2 RS  - anteprima 1
  • Sportec SP 800 R Porsche 911 GT2 RS  - anteprima 2
  • Sportec SP 800 R Porsche 911 GT2 RS  - anteprima 3
  • Sportec SP 800 R Porsche 911 GT2 RS  - anteprima 4
  • Sportec SP 800 R Porsche 911 GT2 RS  - anteprima 5
  • Sportec SP 800 R Porsche 911 GT2 RS  - anteprima 6

Le modifiche aerodinamiche apportate dal tuner Sportec alla Porsche 911 GT2 RS sono limitate, perché il modello di partenza é lo step più prestazionale che la Casa di Zuffenhausen offre. La SP 800 R presenta infatti soltanto due spoiler, anteriore e posteriore, entrambi in fibra di carbonio. Per passare da 620 a 800 CV il 6 cilindri boxer da 3,6 litri è stato sottoposto ad una cura ricostituente, composta da un nuovo turbocompressore, supporti rivisitati, filtro d'aria sportivo e la rimappatura della ECU.

L'elaborazione motoristica termina con l'impianto di scarico in titanio, che contribuisce a far sviluppare al motore un coppia di 900 Nm. Tradotte in dati dichiarati, le modifiche si traducono in uno 0-100 km/h coperto in 3,1 secondi e in una velocità massima pari a 373 km/h. I cerchi in lega da 19 pollici originali sono stati sostituiti da elementi da 20 pollici, su cui calzano pneumatici "cup" da 245/30 all'anteriore e 315/25 al retrotreno. Per limitare la portanza dell'intero corpo vettura alle altissime velocità raggiungibili dalla SP 800 R, l'assetto è stato ribassato di 25 mm.

Autore:

Tag: Tuning , Porsche , auto europee , tuning


Top