dalla Home

Attualità

pubblicato il 15 marzo 2011

Solidarietà al Giappone anche dal mondo dell’auto

GM e Continental stanziano fondi per aiutare la popolazione

Solidarietà al Giappone anche dal mondo dell’auto

Con l'aggravarsi della situazione in Giappone, a causa della crisi energetica provocata dalle centrali nucleari danneggiate, il ritorno alla normalità procede a rilento e le attività industriali dei Costruttori automobilistici nipponici si fermano. La solidarietà sotto forma di aiuti provenienti da tutto il mondo si è già mobilitata e anche il mondo dell'auto si impegna per dare una mano al Paese del Sol Levante.

La General Motors Foundation ha annunciato che devolverà 500.000 dollari (360.126 euro) alla Croce Rossa americana, impegnata sui territori terremotati del nord-est del Giappone. Tramite un sito internet, inoltre, il Costruttore di Detroit ha attivato un canale in cui i propri dipendenti possono effettuare delle donazioni, che al momento ammontano a 250.000 dollari (180.063 euro) aggiuntivi rispetto al fondo aziendale. Di 250.000 euro sarà invece il contributo che il Costruttore di pneumatici Continental, che andrà a finanziare gli aiuti immediati per le popolazioni delle regioni maggiormente investite dal terremoto e dallo tsunami.

[Foto: Flickr.com]

Autore:

Tag: Attualità , auto giapponesi , produzione , giappone


Top