dalla Home

Mercato

pubblicato il 11 marzo 2011

La Pininfarina Bluecar per il car sharing di Parigi

L’accordo con Bolloré e Cecomp dà il via alla produzione di 4.000 elettriche

La Pininfarina Bluecar per il car sharing di Parigi
Galleria fotografica - La Pininfarina Bluecar al Salone di Ginevra 2011Galleria fotografica - La Pininfarina Bluecar al Salone di Ginevra 2011
  • La Pininfarina Bluecar al Salone di Ginevra 2011 - anteprima 1
  • La Pininfarina Bluecar al Salone di Ginevra 2011 - anteprima 2
  • La Pininfarina Bluecar al Salone di Ginevra 2011 - anteprima 3
  • La Pininfarina Bluecar al Salone di Ginevra 2011 - anteprima 4
  • La Pininfarina Bluecar al Salone di Ginevra 2011 - anteprima 5
  • La Pininfarina Bluecar al Salone di Ginevra 2011 - anteprima 6

L'odissea della Pininfarina Bluecar continua. La prossima tappa dell'avventura dell'auto elettrica, nata dall'unione tra Pininfarina e Bolloré con il nome di Pininfarina B°, è stata definita dall'accordo stretto tra Cecomp, Pininfarina, la joint venture Véhicules Électriques Pininfarina-Bolloré e Bolloré. Il contratto prevede l'affitto di un ramo della Pininfarina da parte di Cecomp - azienda fornitrice della parte meccanica della vettura - finalizzato alla produzione di 4.000 veicoli, destinati alla società di car sharing francese Autolib. Il servizio sarà operativo da ottobre 2011 nellla regione dell'Île-de-France, dove coinvolgerà la città di Parigi e altri 40 comuni limitrofi. La nuova linea di produzione impegnerà lo stabilimento di Bairo Canavese fino al 31 dicembre 2013, prevedendo un canone di affitto complessivo pari a 14 milioni di euro.

L'accordo sarà effettivo alla conclusione delle procedure di consultazione sindacale e coinvolge 57 dipendenti dell'azienda piemontese. Il finanziamento dell'operazione proviene direttamente dal Gruppo Bolloré e da Véhicules Électriques Pininfarina-Bolloré, che si sono fatti carico del ruolo di garanti per fornire la copertura delle obbligazioni emesse da Cecomp, laddove gli istituti bancari non la offrissero. L'input dell'intera operazione è nato dalla partecipazione alla gara d'appalto indetta dall'amministrazione comunale di Parigi, che la multinazionale italo-francese ha vinto per la fornitura di 4.000 auto elettriche pubbliche destinate al noleggio. La Pininfarina Bluecar è esposta al Salone di Ginevra (3-13 marzo), dove le dichiarazioni rilasciate ai giornalisti da Vincent Bolloré e Paolo Pininfarina parlano dell'obiettivo di consegnare 3.000 vetture entro 18 mesi.

Galleria fotografica - Pininfarina-Bollore B°Galleria fotografica - Pininfarina-Bollore B°
  • Pininfarina-Bollore B° - anteprima 1
  • Pininfarina-Bollore B° - anteprima 2
  • Pininfarina-Bollore B° - anteprima 3
  • Pininfarina-Bollore B° - anteprima 4
  • Pininfarina-Bollore B° - anteprima 5
  • Pininfarina-Bollore B° - anteprima 6

Autore:

Tag: Mercato , ginevra , auto elettrica


Top