dalla Home

Curiosità

pubblicato il 10 aprile 2006

Giro del mondo in Citroen DS

Giro del mondo in Citroen DS

Le auto d'epoca possono essere indimenticabili per gli appassionati e vanno custodite più o meno gelosamente per i collezionisti. Ce ne sono alcune però che oltre ad emozionare ed essere perfettamente funzionanti, sono in grado ancor oggi di compiere viaggi eccezionali, soprattutto in considerazione dell'età e della tecnologia minima che portano in dote.
Se poi la causa dell'iniziativa è benefica, si arriva a realizzare l'impossibile, come ad esempio un giro del mondo a bordo di un auto di inizio anni '70...

Lo sta facendo Manuel Boileau, dal maggio dell'anno scorso, percorrendo migliaia di chilometri al volante di una DS break del 1971, trasformata dal carrozziere Lepetit. Scopo di questo lungo viaggio, il Lunaya World Tour, è quello di incontrare le popolazioni locali, realizzando reportage fotografici e filmati sui bambini che vivono nelle parti del globo più isolate.

A questa avventura contribuiscono diversi partner, tra cui il DS ID Club Francese, che assicura il supporto tecnico per la manutenzione del veicolo e l'eventuale invio di parti meccaniche durante il viaggio.

E' trascorso quasi un anno dalla partenza e Citroen vuole sottolineare come l'obbiettivo di questo giro del mondo sia di carattere culturale, umanitario ed economico. Le azioni del Progetto Lunaya sono sostenute dalla Camera di Commercio di Nancy, e tale progetto non ha la pretesa di svolgere da solo un'azione umanitaria di respiro internazionale, ma si impegna a realizzare diverse attività legate alla difesa e alla protezione dei diritti del bambino, in collaborazione con Unicef.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a consulatare il sito www.lunaya.fr.

Autore:

Tag: Curiosità , Citroen


Top