dalla Home

Home » Argomenti » Carburanti alternativi

pubblicato il 8 marzo 2011

Incentivi auto 2011: tornano per GPL e metano

Sconti da 500 a 650 euro per le trasformazioni

Incentivi auto 2011: tornano per GPL e metano

L'incontro tra il consorzio Ecogas e gli operatori che ruotano attorno a GPL e metano, tenutosi il 10 febbraio scorso, era finalizzato a promuovere il varo di nuovi incentivi per il settore del gas, creando sinergie e collaborazioni tra i soggetti coinvolti nella produzione e nell'installazione degli impianti. Un primo risultato si manifesta a circa un mese di distanza, ma riguarda solo le riconversioni di auto già circolanti, non la vendita di nuove vetture immatricolate con la doppia alimentazione. Il Consorzio Ecogas fa sapere che dal 9 marzo sarà attivata una procedura di prenotazione on-line, con cui le officine interessate potranno accedere agli incentivi MSE 2011. Per le trasformazioni a GPL (Gas di Petrolio Liquefatti) sono previsti 500 euro e 650 euro sono invece riservati chi deciderà di passare al metano. Gli automobilisti che vorranno usufruire di queste agevolazioni dovranno quindi rivolgersi agli installatori che aderiranno all'iniziativa.

Sia le persone fisiche che giuridiche hanno diritto ad accedere agli incentivi, mentre gli autoveicoli che rientrano nella categorie ammesse sono quelli adibiti al trasporto di persone, fino a un massimo di 8 posti a sedere oltre al conducente, e quelli per il trasporto merci, con massa non superiore a 3,5 tonnellate. Non sono invece previste limitazioni alla riconversione riguardanti le normative antinquinamento (da Euro 1 a Euro 5). Il criterio scelto per l'assegnazione degli incentivi è quello cronologico: l'ordine con cui gli installatori compileranno il modulo di richiesta sul sito web del Consorzio Ecogas sarà utilizzato anche per distribuire il fondo, che il Ministero dello Sviluppo Economico ha fissato per il 2011 in 24.811.266 euro.

Autore:

Tag: Attualità , gpl , metano , incentivi , carburanti alternativi


Top