dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 1 marzo 2011

Saab PhoeniX

Il nuovo corso passa per questa concept ibrida 4WD

Saab PhoeniX
Galleria fotografica - Saab PhoeniXGalleria fotografica - Saab PhoeniX
  • Saab PhoeniX - anteprima 1
  • Saab PhoeniX - anteprima 2
  • Saab PhoeniX - anteprima 3
  • Saab PhoeniX - anteprima 4
  • Saab PhoeniX - anteprima 5
  • Saab PhoeniX - anteprima 6

L'opera prima di Jason Castriota per Saab si chiama , una concept car che al Salone di Ginevra (3-13 marzo) vuole significare la rinascita del marchio svedese con questa coupé basata sulla nuova piattaforma prevista per la futura Saab 9-3 equipaggiata con un sistema ibrido che consente anche di ottenere una trazione integrale, secondo un sistema grosso modo analogo a quello di Peugeot, Volvo e Land Rover.

AEROMOZIONALE
A giudicare la PhoeniX, lo stile futuro di Saab virerà decisamente sul passato aeronautico della Casa di Trolhattan. La forma a goccia della carrozzeria permette un Cx di appena 0,25 ottenuto tramite soluzioni come l'apertura delle portiere ad ali di gabbiano senza maniglie, la coda tronca, le schermature attive dietro la calandra che si chiudono alle velocità più elevate, e le originali ali montate sul tetto che canalizzano il flusso d'aria lungo le fiancate e lo indirizzano verso la parte superiore della coda, riducendo le forze di portanza per assicurare una maggiore stabilità senza aumentare la resistenza all'avanzamento.

IBRIDA 4WD
La Saab PhoeniX è mossa da un sistema di propulsione ibrido composto da un motore 4 cilindri 1.6 turbo a benzina da 200 CV (250 Nm la coppia) posizionato trasversalmente con fasatura e alzata delle valvole variabili, start/stop e cambio manuale a 6 rapporti che trasmette il moto all'asse anteriore. Il retrotreno però ospita il sistema eXWD è fornito dalla eAAM Driveline Systems AB, un'azienda in comproprietà tra Saab Automobile e la statunitense American Axle Manufacturing Inc. Prevede un motore/generatore elettrico da 25 kW collegato alle ruote posteriori ed alimentato da un pacco batterie al litio-ioni da 1,1 kWh posizionato sotto il piano bagagli che viene ricaricato tramite l'energia recuperata in frenata. Il sistema eXWD della PhoeniX funziona in tandem con il motore a benzina ed è controllabile tramite pulsanti nel display touchscreen del sistema Saab IQon (basato su Google Android). Tramite esso si può scegliere il programma di marcia fra "Eco-mode" per risparmiare carburante, "Traction-mode" per la maggiore aderenza su fondi difficili e "Sport-mode" che ottimizza le prestazioni riempiendo il 'buco' nell'erogazione di coppia conseguente al passaggio tra prima e seconda marcia. Con questa impostazione la Saab PhoeniX accelera da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi, raggiunge i 250 km/h con consumi di appena 5 l/100 km ed emissioni di CO2 contenute in 119 g/km.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Saab , ginevra


Top