dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 1 marzo 2011

Alfa Romeo 4C Concept

La biposto arriva nel 2012, con motore centrale da oltre 200 CV e un peso di 850 kg

Alfa Romeo 4C Concept
Galleria fotografica - I primi ammiratori dell'Alfa 4CGalleria fotografica - I primi ammiratori dell'Alfa 4C
  • I primi ammiratori dell\'Alfa 4C - anteprima 1
  • I primi ammiratori dell\'Alfa 4C - anteprima 2
  • I primi ammiratori dell\'Alfa 4C - anteprima 3
  • I primi ammiratori dell\'Alfa 4C - anteprima 4
  • I primi ammiratori dell\'Alfa 4C - anteprima 5
  • I primi ammiratori dell\'Alfa 4C - anteprima 6

Al Salone di Ginevra (3-13 marzo 2011) fa il suo debutto mondiale la tanto attesa, chiacchierata e ipotizzata Alfa Romeo 4C Concept, prototipo della nuova supercar compatta del Biscione. Verniciata in una curiosa tonalità di rosso pallido opaco la coupé 2 posti a trazione posteriore e motore centrale propone al pubblico degli Alfisti una sportiva agile, aggressiva e finalmente "realizzabile". Gli appassionati del marchio italiano ricordano infatti con disappunto il nulla di fatto seguito alla presentazione della bella Alfa Romeo Diva a Ginevra 2006. Come la 4C Concept, anche la Diva era ispirata alla mitica Alfa Romeo 33 Stradale, soprattutto nell'architettura biposto con motore centrale posteriore.

SU STRADA NEL 2012
La 4C Concept nasce però sotto una buona stella, visto che la Casa di Arese ha già annunciato che "vedrà la luce nel corso del 2012" e che andrà a "rafforzare il piano di crescita globale di Alfa Romeo". Questo significa che la nuova "2 posti secchi" avrà un futuro produttivo e auspicabilmente uno stile non dissimile dal prototipo. L'Alfa Romeo 4C Concept è lunga circa 4 metri ed ha un passo inferiore ai 2,4 metri, misure inferiori anche a quelle dell'Alfa MiTo. La carrozzeria della 4C risulta decisamente grintosa e filante, in qualche dettaglio simile alla 8C Competizione.

SPIGOLI E ROTONDITA', MESCOLATI
Da questa però la 4C Concept si distingue per il frontale rielaborato e alcune linee rette che tratteggiano forme più spigolose, come ad esempio nelle prese d'aria anteriori e nei gruppi ottici. Grazie ai montanti anteriori neri il parabrezza sembra proseguire nei finestrini laterali senza interruzione e le prese d'aria posteriori per il motore nascono da una profonda scalfatura sugli sportelli. Il tetto basso crea una superficie unica con il lunotto-cofano motore, una soluzione che ricorda le Lotus Elise ed Exige. I cerchi a 5 razze tondeggianti riprendono un tema caro in Alfa Romeo, così come i fari circolari incastonati nella coda.

IL CUORE E' QUADRIFOGLIO
Dalla 8C Competizione la nuova Alfa Romeo 4C Concept eredita l'utilizzo di fibra di carbonio e alluminio, mentre il motore viene spostato dall'anteriore alla posizione centrale posteriore, subito dietro i sedili. Questo è il 1750 turbo benzina da "oltre 200 CV", già impiegato sulla Giulietta Quadrifoglio Verde e sull'Alfa Romeo 159. Il cambio è il doppia frizione a secco Alfa TCT che ha esordito sulla MiTo, con il selettore Alfa D.N.A. che provvede a gestire il controllo dinamico della vettura. L'Alfa Romeo 4C Concept ha in peso a vuoto inferiore agli 850 kg che le permette di ottenere un rapporto peso/potenza contenuto nei 4 kg /CV. Il telaio deriva da quello della KTM X-Bow e prevede l'utilizzo di una vasca in fibra di carbonio collegata ai "crash box" anteriori e posteriori in alluminio. Con queste soluzioni la 4C Concept promette di "essere Alfa" fino in fondo, riproponendo quell'anima sportiva sui percorsi misti o in pista che da sempre è nella genetica del Biscione.

L'ANTI LOTUS ITALIANA
Anche le prestazioni annunciate a Ginevra fanno crescere l'attesa per l'annunciato arrivo sul mercato della piccola sportiva italiana. L'Alfa Romeo 4C Concept è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 5 secondi e di raggiungere una velocità massima di 250 km/h. Tornando al parallelo con Lotus è facile notare come questi dati di velocità e scatto siano paragonabili a quelli della Lotus Exige S. Ad accentuare il carattere sportivo della 4C Concept ci pensa lo schema di sospensioni a quadrilatero alto per l'anteriore e McPherson per il retrotreno, una soluzione che a detta della Casa assicura agilità e tenuta di strada. La distribuzione dei pesi è suddivisa al 40% sull'asse anteriore e al 60% sul posteriore. Con questi presupposti l'Alfa Romeo 4C di serie si annuncia come una degna erede delle Alfa del passato, dove l'agilità e il favorevole rapporto peso/potenza erano elementi imprescindibili. I tempi sono maturi per le prime prenotazioni e i relativi acconti...

Galleria fotografica - Alfa Romeo 4C al Salone di Ginevra 2011Galleria fotografica - Alfa Romeo 4C al Salone di Ginevra 2011
  • Alfa Romeo 4C al Salone di Ginevra 2011 - anteprima 1
  • Alfa Romeo 4C al Salone di Ginevra 2011 - anteprima 2
  • Alfa Romeo 4C al Salone di Ginevra 2011 - anteprima 3
  • Alfa Romeo 4C al Salone di Ginevra 2011 - anteprima 4
  • Alfa Romeo 4C al Salone di Ginevra 2011 - anteprima 5
  • Alfa Romeo 4C al Salone di Ginevra 2011 - anteprima 6
Galleria fotografica - Alfa Romeo 4C ConceptGalleria fotografica - Alfa Romeo 4C Concept
  • Alfa Romeo 4C Concept - anteprima 1
  • Alfa Romeo 4C Concept - anteprima 2
  • Alfa Romeo 4C Concept - anteprima 3
  • Alfa Romeo 4C Concept - anteprima 4
  • Alfa Romeo 4C Concept - anteprima 5
  • Alfa Romeo 4C Concept - anteprima 6

Scheda Versione

Alfa Romeo 4C
Nome
4C
Anno
2013
Tipo
Premium
Segmento
sportive
Carrozzeria
coupé
Porte
2 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Alfa Romeo , ginevra , auto italiane


Listino Alfa Romeo 4C

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.750 TBi Coupé posteriore benzina 240 1.7 2 € 65.500

LISTINO

 

Top