dalla Home

Tuning

pubblicato il 1 marzo 2011

Mansory Cormeum

Faccia nuova per la SLS AMG, che perde 90 kg e arriva a 660 CV

Mansory Cormeum
Galleria fotografica - Mansory CormeumGalleria fotografica - Mansory Cormeum
  • Mansory Cormeum - anteprima 1
  • Mansory Cormeum - anteprima 2
  • Mansory Cormeum - anteprima 3
  • Mansory Cormeum - anteprima 4
  • Mansory Cormeum - anteprima 5
  • Mansory Cormeum - anteprima 6

Il preparatore tedesco Mansory si presenta al Salone di Ginevra (3-13 marzo 2011) con una personalissima interpretazione della Mercedes SLS AMG, denominata Mansory Cormeum. Il nome è tratto dalla canzone "Vide cor meum" ed è stato scelto dallo stesso Kourosh Mansory, che già in precedenza aveva utilizzato l'appellativo Vincerò per la sua Bugatti Veyron. Tutto il frontale della Mansory Cormeum è stato sostituito con parti speciali alleggerite (-90 kg) che danno anche una differente sagoma aerodinamica alla sportiva tedesca. Le prese d'aria sono più grandi e i paraurti hanno una forma diversa rispetto al modello di partenza, tanto da essere più lunga di 66 mm davanti e di 84 mm rispetto all'asse posteriore.

Anche gli sfoghi d'aria sono maggiorati e le luci LED aggiungono un tocco esotico, mentre qualcosa ci sarebbe da ridire sulla resa estetica del grande logo Mansory sul frontale al posto della Stella Mercedes. Bandelle laterali, alettone e diffusore in coda completano il grintoso pacchetto di elaborazione, assieme alle sospensioni ribassate di 20 mm. La parte più interessante del tuning è però riservato al motore, dove l'utilizzo di compressori sportivi, filtri aria più liberi e uno scarico in acciaio inossidabile garantisce l'erogazione di 660 CV. Un ulteriore potenziamento a quota 800 CV è già in fase di sperimentazione. Le ruote monodado hanno misure di 9x20 pollici all'avantreno e 11x21 al retrotreno e montano rispettivamente pneumatici 265/30 -20 e 295/25-21.

Autore:

Tag: Tuning , Mercedes-Benz , auto europee , ginevra


Top