dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 1 marzo 2011

Renault R-Space

La concept francese esplora le nuove frontiere della monovolume

Renault R-Space
Galleria fotografica - Renault R-SpaceGalleria fotografica - Renault R-Space
  • Renault R-Space - anteprima 1
  • Renault R-Space - anteprima 2
  • Renault R-Space - anteprima 3
  • Renault R-Space - anteprima 4
  • Renault R-Space - anteprima 5
  • Renault R-Space - anteprima 6

La Renault R-Space presente al Salone di Ginevra (3-13 marzo 2011) incarna la visione di una monovolume sportiva nelle linee e ultra-efficiente nella propulsione. La terza concept realizzata sotto la supervisione di Laurens van den Acker concretizza l'idea di una vettura da famiglia che non rinuncia alla grinta. La Renault R-Space è lunga 4,25 metri, poco meno quindi della Renault Scenic X-Mod, ma le sue forme sono già nel futuro. Anche il peso di 1.300 kg si discosta poco da quello dall'attuale monovolume medio francese.

PARENTE DELLA DEZIR
Il filante profilo laterale, il grande parabrezza e il tetto panoramico si sposano con il nuovo frontale disegnato attorno alla losanga Renault. La curiosa colorazione giallo miele segue il percorso concettuale della "dolcezza", esattamente come i morbidi materiali degli interni. Questi sono in parte ripresi dalla concept car DeZir, a partire dalla plancia e dai sedili. La parte posteriore dell'abitacolo è invece pensata per i passeggeri più piccoli, con uno spazio giochi a forma di cubo che può essere trasformato in sedili durante il viaggio.

900 CC TURBO DA 110 CV
Il motore della Renault R-Space è l'Energy TCe Concept, un 3 cilindri turbo di 900 cc che anticipa la gamma di propulsori modulari TCe in vendita dal 2012. La piccola unità a iniezione diretta di benzina sfrutta numerosi dispositivi specifici per ottenere una potenza di 110 CV, una coppia massima di 160 Nm e consumi pari a 3,7 l/100 km (95 g/km di CO2). La velocità massima della Renault R-Space è di 200 km/h e il tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h è pari a 11 secondi. Fra le particolarità tecniche di questo 3 cilindri si segnalano le candele a radio-frequenza che aumentano il volume della scintilla per ottimizzare la combustione. Altri sistemi già introdotti sugli ultimi turbodiesel comprendono la tecnologia EGR Boost che recupera i gas di scarico dopo il passaggio nella turbina, li raffredda e li reimmette nella camera di combustione, dove diluiscono la miscela aria-carburante. Il cambio è un coppia frizione EDC e le ruote montano pneumatici di misura 245/35 R 21.

ISTRUTTORE DI ECO-GUIDA
Il sistema DRIVINGECO2, attivabile con l'apposito pulsante, adatta la risposta del motore per migliorare consumi ed emissioni. Sulla base di informazioni raccolte da una telecamera frontale (Visio System) riguardo alle condizioni del traffico e della strada il DRIVINGECO2 fornisce al guidatore informazioni sulla guida più efficiente. In questo modo si può imparare anche ad affrontare i semafori consumando meno carburante. Il monitoraggio dell'eco-guida può essere condiviso in tempo reale con gli altri passeggeri, andando addirittura ad interagire con i videogame a disposizione dei bambini che viaggiano nei sedili posteriori.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Renault , auto europee , ginevra , car design , nuovi motori


Top